Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CREMONA

Patentino per proprietari di cani: consegnati i certificati dell'edizione digitale

Sono 500 i partecipanti che hanno superato l'esame finale

Cinzia Franciò

Email:

cfrancio@laprovinciacr.it

10 Aprile 2022 - 17:44

CREMONA - Si è tenuta oggi presso la sede dell'Ordine dei Veterinari di Cremona la cerimonia di consegna dei Patentini per proprietari di cani. Presenti Simona Pasquali, assessore alla Mobilità Sostenibile e Ambiente del Comune di Cremona, Laura Mori, medico veterinario esperto in comportamento animale e responsabile scientifico del progetto, e Giuliana Caronna, medico veterinario e istruttore cinofilo. 

Il Patentino, organizzato dall'Ordine dei Veterinari di Cremona in collaborazione con il Comune di Cremona, ATS Val Padana e *Pet Academy, si è svolto durante tutto lo scorso mese di marzo per la seconda volta in modalità digitale. Oltre 600 gli iscritti all'edizione digitale, di cui 550 hanno conseguito il certificato finale. 

A questo proposito l'assessore Pasquali ha precisato "Tengo anche questa volta a ringraziare personalmente chi ha partecipato al corso. Iscriversi al Patentino è un gesto di attenzione verso tutti i cittadini: chi si impegna a crescere il proprio cane nel rispetto del benessere animale, imparando a comprenderne i bisogni e le modalità di comunicazione, dimostra sensibilità anche nei confronti di chi non ha un compagno a quattro zampe. La convivenza viene così resa il più armoniosa possibile". Ha poi aggiunto "Grazie allo svolgimento in modalità digitale, Cremona ha potuto raggiungere proprietari provenienti da ogni parte della penisola rendendosi così centrale nella diffusione dell'educazione al benessere animale". 

 

La dott.ssa Mori ha ringraziato i convenuti, il Comune di Cremona, ATS Val Padana e Pet Academy che ha messo a disposizione una piattaforma dedicata e resa fruibile per tutti, con un'assistenza tecnica continua e tempestiva. Ha ringraziato inoltre la dott.ssa Giuliana Caronna, anch'essa relatrice del percorso formativo. La modalità digitale ha consentito di raggiungere in modo capillare tutto il territorio nazionale, arrivando anche in quelle zone dove fino ad ora non era mai stato possibile organizzarlo. Moltissime le manifestazioni di soddisfazione da parte dei partecipanti.

La dottpressa Mori ha poi anticipato che "A breve verranno comunicate le date dell'edizione di ottobre, sempre sul portale Pet Academy e sul sito istituzionale dell'Ordine". 

L'OBIETTIVO DEL PATENTINO.

L’obiettivo generale del Patentino, corso di formazione previsto all’art. 1, comma 4 dell’ordinanza 3 marzo 2009, è favorire il corretto sviluppo della relazione tra il cane e il proprietario al fine di consentire l’integrazione dell’animale nel contesto sociale. Il percorso formativo fornisce nozioni sulla normativa vigente e sulle caratteristiche fisiologiche ed etologiche del cane in modo da sensibilizzare il proprietario al possesso responsabile.

Infondendo ai proprietari la conoscenza dei loro doveri e delle loro responsabilità civili e penali, nonché la comprensione del cane e del suo linguaggio, si intende valorizzare il rapporto interspecifico e prevenire lo sviluppo di comportamenti indesiderati da parte degli animali. Il cane, in quanto essere senziente, è dotato di capacità cognitive che devono essere potenziate e ha esigenze etologiche e comportamenti che il suo compagno umano deve comprendere e accettare affinché sia favorito il suo inserimento nella società.

Il Patentino è gratuito e aperto a tutti i cittadini che siano già proprietari di un cane o che intendano adottarne uno. È a pagamento soltanto per i soggetti obbligati da ordinanza della propria Asl di riferimento. 

Le lezioni sono improntate sul moderno approccio cognitivo grazie al percorso formativo dei veterinari docenti. La partecipazione al corso (con una frequenza minima dell'80% delle ore di lezione) ed il superamento del quiz finale sono obbligatori per il rilascio del “Patentino”. 

Il corso ha una durata di 12 ore a  cui si aggiungono 2 ore supplementari relative all’aggressività e ai comportamenti di aggressione. Il corso si suddivide in 6 lezioni (7 per gli obbligati) di due ore ciascuna con frequenza obbligatoria ad almeno l’80 % delle lezioni. Al  termine si terrà un test di verifica di apprendimento degli argomenti svolti al superamento del quale si otterrà il documento ufficiale.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400