Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CREDITO PADANO

Borse di studio 2021 ai 79 migliori studenti soci o figli dei soci e dei dipendenti

La cerimonia di premiazione si è svolta domenica 12 dicembre, presso la Sala Stradivari della Fiera di Cremona

La Provincia Redazione

Email:

redazioneweb@laprovinciacr.it

13 Dicembre 2021 - 14:07

CREMONA - Una domenica emozionante e di festa è stata quella che ha fatto da cornice ieri mattina alla cerimonia di consegna delle Borse di Studio di Credito Padano, svoltasi nella Sala Stradivari del centro Fiere di Cremona e giunta alla 23esima edizione. A fare gli onori di casa, il Presidente di Credito Padano Antonio Davò, il Direttore Generale Paolo Innocenti e Massimo Rivoltini, noto imprenditore cremonese e Presidente di Confartigianato Cremona. Ben 79 gli studenti premiati, appartenenti alle Scuole Medie Inferiori, Medie Superiori e Università.

“Abbiamo voluto fortemente riportare in presenza questa cerimonia perché è sempre una gioia poter premiare ragazzi che, con grande merito e convinzione, hanno conseguito risultati scolastici eccellenti, nonostante le difficoltà portate dalla pandemia” ha dichiarato il Presidente Davò. “Ci auguriamo che questa Borsa di Studio possa rappresentare solo la prima tappa verso nuovi successi scolastici e professionali”.

Soddisfazione espressa anche dal Direttore Generale Innocenti che: “Pensare a questi giovani così in gamba mi tranquillizza sul futuro della nostra comunità, ma anche sul futuro della nostra BCC. Auspichiamo, infatti, che tra loro possano esserci i futuri amministratori di Credito Padano, comprendendo l’importanza dello spirito che anima ogni Banca di Credito Cooperativo e mettendosi a disposizione del proprio territorio”.

Una visione sul futuro che sposa in pieno anche il Presidente di Confartigiano Cremona, Massimo Rivoltini. Accorato il suo discorso agli studenti: “Siete la prova contraria a chi dice che i giovani non abbiano voglia di fare. Questa è una scusa banale che noi adulti usiamo per non prenderci la responsabilità del mondo che vi stiamo lasciando. Un mondo complesso nel quale sarete voi a dover trovare le chiavi di lettura giuste per affrontare il futuro che ci attende. A noi il compito di aiutarvi nel coltivare le vostre aspirazioni, nel darvi la possibilità che i vostri sogni diventino prima desideri e poi realtà”.


Alla premiazione si sono avvicendati Massimo Rivoltini che ha consegnato la borsa di studio ai 30 studenti per la licenza media, Andrea Zerbi, vice presidente di Credito Padano che ha premiato gli studenti “maturi”, ed infine il presidente Antonio Davò ha premiato i 33 laureati.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400