Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

ASST CREMONA

Cadaver lab: come relatore Servadei, neurochirurgo di fama mondiale

A maggio 2022 il terzo incontro diretto dal dottor Antonio Fioravanti, Direttore dell'Unità Operativa di Neurochirurgia, con altri esperti da tutto il mondo

La Provincia Redazione

Email:

redazioneweb@laprovinciacr.it

22 Novembre 2021 - 15:44

CREMONA - Dopo l’esito particolarmente positivo del primo appuntamento incentrato sulla chirurgia spinale (ottobre 2021), lo scorso weekend, sempre nell’area Lab di Palazzo Trecchi, si è tenuto un secondo incontro formativo di alta specializzazione per chirurghi ove poter eseguire esercitazioni mediche su corpi donati alla scienza.

RELATORE DI FAMA MONDIALE. Il “Corso Hands-on di Approcci Sovratentoriali”, diretto dal dottor Antonio Fioravanti (Direttore Neurochirurgia, ASST Cremona), ha avuto per questa edizione un relatore d’eccezione: il neurochirurgo di fama mondiale Franco Servadei, Professore Ordinario di Neurochirurgia presso l’Università Humanitas di Milano e primo italiano ad aver presieduto la Federazione Mondiale delle Società Neurochirurgiche, un organismo internazionale che rappresenta oltre 30 mila neurochirurghi nel mondo e 127 società articolate in cinque Associazioni Continentali.

«Durante il corso i partecipanti hanno potuto sperimentare la tecnica per l’asportazione di un tumore cerebrale tramite utilizzo di fluorescenza intraoperatoria, una metodica innovativa che permette la visione di tumori molto piccoli, molto spesso sfuggenti all’esame con luce normale o ad altri accertamenti», spiega Fioravanti.

PROSSIMO APPUNTAMENTO. Grande attesa quindi per il nuovo Cadaver Lab previsto per maggio 2022, sempre di portata internazionale: fra i membri della faculty ci saranno esperti inglesi e vietnamiti, oltre al Professor Shane Tubbs (Direttore dei Dipartimenti di Ricerca in Anatomia e di Anatomia Chirurgica della Scuola di Medicina dell’Università di Tulane di New Orleans).

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400