Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CREMONA

Con il Cordigliera notte di passione, ricordi e musica

La formazione è tornata a calcare un palco dopo 45 anni dalla formazione con qualche capello bianco in più ma con lo stesso amore per quel patrimonio musicale proveniente dall'America Latina

Email:

redazioneweb@laprovinciacr.it

14 Novembre 2021 - 15:34

CREMONA - Notte di ricordi, di passione e di musica al Centro culturale San Vitale per la reunion dell'ensemble Cordigliera, un appuntamento realizzato e promosso sotto l'egida di Crart - Cremona Arte Turismo. La formazione è tornata a calcare un palco dopo 45 anni dalla fondazione con qualche capello bianco in più ma con lo stesso amore per quel patrimonio di musica proveniente dall'America Latina che è stato motore di una delle esperienze artistiche più feconde fra quelle nate in provincia tra gli anni Settanta e Ottanta.

L'ENSEMBLE. Achille Meazzi (attuale anima degli Aksak Project), ha imbracciato la chitarra insieme a Paolo Bertelè (chitarra, siku, tiple colombiano, canto), Eliana Piazzi (siku, bombo leguero, percussioni, canto), Antonio Arcari (basso fretless, canto), Fabio Monciardini (charango, chitarra, siku, canto), Attilio Interlandi (chitarra, tiple colombiano, canto), Giancarlo Bavosi (quena, chitarra, charango, canto), Eduardo Amedeo Meazzi (cajon, hang drum, percussioni, colori), e i musicisti ospiti Yerbamate (Janet Garcia Morago, canto e Stefano Gavagnin, chitarra, canto), e Nicola Mantovani (sax soprano).

LA SERATA. Una serata introdotta da Tommaso Giorgi del Crart e partita proprio dalle pagine di quella Cordigliera bagnata dal Po che è titolo del poderoso volume firmato da Meazzi, una pubblicazione di recentissima uscita utile per ripercorrere, aneddoto dopo aneddoto, le vicissitudini del gruppo formatosi all'ombra del Torrazzo poco dopo lo storico concerto degli Inti-Illimani in piazza Marconi nel 1976.

Emozione (e un po' di nostalgia chiaramente palpabile) nel corso del concerto tenuto sabato sera di fronte a una platea di San Vitale completamente esaurita e per buona parte popolata dai testimoni di quella vivace stagione musicale che nella seconda metà degli anni Settanta vide alcuni gruppi cremonesi salire alla ribalta nazionale.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400