Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

I VIDEO EI PREMIATI

170 anni della Polizia di Stato, la cerimonia

La festa dell'anniversario si è tenuta questa mattina nel cortile Federico II a Cremona

La Provincia Redazione

Email:

redazioneweb@laprovinciacr.it

12 Aprile 2022 - 13:00

CREMONA - Stamane si è svolta in Cremona, nel Cortile Federico II, la cerimonia per la celebrazione del 170° Anniversario della Fondazione della Polizia di Stato. La giornata ha avuto inizio in Questura, dove alla presenza di S.E. Prefetto e del Questore di Cremona è stata deposta una corona in ricordo dei Caduti della Polizia di Stato.

La cerimonia è poi proseguita presso il Cortile Federico II, alla presenza delle maggiori autorità provinciali. In tale occasione, il Questore dr. Michele Davide Sinigaglia ha espresso il suo saluto e ringraziamento a tutti gli appartenenti della Polizia di Stato della provincia di Cremona per i lavoro svolto e per i risultati conseguiti nel decorso anno e ha consegnato gli attestati di encomio e di lode al personale della Polizia di Stato che si è distinto in operazioni di particolare rilievo.

POLIZIA DI STATO DELLA PROVINCIA DI CREMONA - DATI 2021

Anche l’anno 2021 è stato caratterizzato dalle conseguenze della pandemia da Coronavirus e dalle relative limitazioni che hanno investito significativamente le attività e gli spostamenti delle persone. In termini generali, nel periodo 01.04.2021/31.03.2022, sono state emesse circa 310 ordinanze dispositive di servizi di ordine pubblico, prevalentemente finalizzate ad assicurare i servizi di controllo dell’osservanza delle disposizioni anticovid ed assicurare il regolare svolgimento di eventi sportivi, con l’impiego di 4600 unità della Polizia di Stato (territoriali e dei reparti di rinforzo).

Tra le manifestazioni di particolare rilievo, soprattutto in termini di organizzazione e gestione dei connessi servizi a tutela dell’ordine e sicurezza pubblica, si segnalano la visita alla città di Cremona del Sig. Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella (25 maggio 2021) ed il passaggio della 18° tappa del Giro d’Italia di ciclismo (28 maggio 2021).

Quello delle misure di prevenzione è terreno di specifica competenza della Divisione Anticrimine, che supporta il Questore nella sua funzione di Autorità provinciale di Pubblica Sicurezza, concentrando in particolare il proprio operato nell’istruttoria volta alla loro adozione a carico di persone segnalatesi per la loro pericolosità sociale. In particolare sono stati adottati 50 provvedimenti di avviso orale e 64 allontanamenti con foglio di via obbligatorio nei confronti di persone pericolose provenienti da altre province. A questi si aggiungono n. 13 provvedimenti di ammonimento ed un “DASPO”.

L’Ufficio Immigrazione, parallelamente a una impegnativa opera volta ad assicurare all’utenza un servizio di livello adeguato, ha istruito 82 procedimenti conclusi con altrettante espulsioni di stranieri extracomunitari irregolari, curandone l’esecuzione. Nonostante le limitazioni dovute alla diffusione della pandemia, che ne hanno condizionato significativamente l’attività, in 15 casi c’è stato l’accompagnamento diretto alla frontiera, e in altri 17 casi l’accompagnamento presso Centri di Permanenza per il Rimpatrio. A questa attività si aggiungono 54 ordini di allontanamento dal territorio nazionale.

L’ottimizzazione delle risorse a disposizione ha consentito di migliorare la proiezione esterna della Polizia, permettendo all’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della Questura e del Commissariato di P.S. di Crema di effettuare 9.275 controlli di veicoli e identificare 24656 persone. Ulteriore proiezione esterna sul territorio è curata tradizionalmente dalla Divisione Polizia Amministrativa e Sociale della Questura attraverso una mirata opera di controlli nei confronti di attività commerciali ed esercizi assoggettati ad autorizzazioni di polizia, per i quali si contano 147 controlli effettuati e la disposta chiusura ex art 100 tulps di nr. 3 esercizi pubblici.

Ruolo primario nel contrasto della criminalità è svolto, con il supporto della Polizia Scientifica, dalla Squadra Mobile che ha condotto significative attività di indagine, con particolare attenzione ai settori della lotta ai traffici illeciti, ai reati predatori, alla violenza di genere, traendo in arresto complessivamente 45 persone e indagandone in stato di libertà 194. La DIGOS, la cui attività di polizia giudiziaria è focalizzata su tematiche strettamente connesse all’ordine pubblico (manifestazioni pubbliche, terrorismo), ha segnalato all’autorità giudiziaria n. 26 persone.

Il Commissariato di P.S. di Crema, ufficio distaccato di Pubblica Sicurezza in provincia, ha segnalato n. 1241 interventi della squadra volante e ha operato nr. 135 controlli amministrativi. L’attività di polizia giudiziaria ha portato ad indagare in stato di libertà n. 167 persone e a trarne in arresto 30. La Sezione di Polizia Stradale ha espresso complessivamente 4268 pattuglie sul territorio, che hanno operato secondo i piani compartimentali di vigilanza stradale. In totale sono state accertate 16968 infrazioni al codice della strada con il ritiro di 161 patenti.

La Sezione di Polizia Postale e delle Comunicazioni si è dedicata anche ad attività di prevenzione di fenomeni criminosi realizzati attraverso numerosi incontri con istituti scolastici sui temi relativi all’utilizzo della rete, specificamente del fenomeno del cyberbullismo. L’Ufficio è attivo inoltre, nella ricezione di segnalazioni di cittadini su problematiche di interesse specifico, quali contratti di telefonia, pubblicità molesta e utilizzo dei social network, tanto da aver ricevuto 419 denunce di reato. In ambito ferroviario, il Distaccamento della Polizia Ferroviaria ha impiegato n. 1200 pattuglie, sia presso gli scali che a bordo treno, indagando in stato di libertà n. 13 persone.

LE PREMIAZIONI

Giulia e Andrea sono due cittadini modello che hanno ricevuto la premiazione dalla Polizia di Stato per aver contribuito alla cattura di due scippatori.

I PREMIATI ALLA FESTA DELLA POLIZIA.

PROMOZIONE PER MERITO STRAORDINARIO

MOTIVAZIONE: Evidenziando eccezionali capacità professionali e conoscenza delle tecniche d’intervento, si distinguevano in un’attività di polizia giudiziaria che si concludeva con l’arresto di un soggetto in forte stato di alterazione psico-fisica, responsabile di tentato omicidio aggravato, violenza e lesioni a pubblico ufficiale. Nella circostanza, incuranti del pericolo, seppure colpiti con violenza, reagivano contrastando la furia dell’aggressore riuscendo a contenerlo e poi ad immobilizzarlo. Chiaro esempio di alto senso del dovere e coraggio.

Sovrintendente Pierpaolo ZARA

Agente Scelto Leonardo CIMINO

ENCOMIO

MOTIVAZIONE: Evidenziando spiccate qualità professionali, dirigeva un’attività di polizia giudiziaria che si concludeva con l’arresto di due cittadini extracomunitari, responsabili del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e con l’esecuzione di una misura cautelare in carcere per un cittadino dominicano responsabile del reato di lesioni aggravate.

Vice Questore Bruno PAGANI

ENCOMIO

MOTIVAZIONE: Evidenziando spiccate capacità professionali ed operative, si distinguevano in un’attività di polizia giudiziaria che si concludeva con l’arresto di un soggetto, in forte stato di alterazione psicofisica, responsabile del reato di tentato omicidio aggravato, violenza e lesioni a pubblico ufficiale

Assistente Capo Nicola ROSSI

Agente Scelto Giuseppe MEZZAPESA

ENCOMIO

MOTIVAZIONE: Evidenziando spiccate qualità professionali, espletava un intervento di polizia giudiziaria che permetteva di procedere all’arresto di un cittadino albanese, resosi responsabile dei reati di furto in abitazione e furto aggravato di un’autovettura

Assistente capo Gennaro DAMIANO

ENCOMIO

MOTIVAZIONE: Evidenziando spiccate qualità professionali, espletavano un’attività investigativa nei confronti del responsabile del locale centro sociale di estrazione anarchica, che ha permesso il deferimento dello stesso e di un nutrito gruppo di esponenti anarchici all’Autorità Giudiziaria

Vice Ispettore Gianpaolo RAZETTI

Assistente Capo Coordinatore Fabio RUFFINI

LODE

MOTIVAZIONE: Dando prova di capacità professionali, si distinguevano in un’attività di soccorso pubblico che permetteva di trarre in salvo una donna incastrata all’interno della sua auto, che a causa di uno sbandamento era finita dentro un canale

Assistente Capo Coordinatore Sergio Ottavio ARMANNI

Agente Scelto Alessandro MONACELLI

LODE

MOTIVAZIONE: Evidenziando capacità professionali, coordinava un’attività di polizia giudiziaria che si concludeva con l’arresto di un cittadino albanese, responsabile del reato di tentata estorsione

Sostituto Commissario Coordinatore Ciro COZZOLINO

LODE

MOTIVAZIONE: Dando prova di capacità professionali, espletava un servizio di soccorso pubblico, a seguito di un incendio doloso che aveva interessato un bar ristorante. Nella circostanza, traeva in salvo due persone e poneva in sicurezza il ristorante stesso e la vicina stazione di carburanti

Agente Scelto Salvatore NOCERA

LODE

MOTIVAZIONE: Evidenziando capacità professionali, espletavano un’attività di polizia giudiziaria che consentiva di sottoporre a fermo un cittadino extracomunitario, resosi responsabile del reato di furto aggravato ai danni di una ragazza

Sovrintendente Capo Pier Luigi LAPACCIANA

Assistente Capo Coordinatore Nicola GHISOLFI

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400