Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

IN PIAZZA STRADIVARI

No Green Pass, Cremona snobba la manifestazione. L'infettivologo Pan: "Il vaccino unica arma"

Costituzione sventolata in aria, slogan e cori: "Libertà", "Verità" e "Giù le mani dai bambini". Ma la platea è scarna

La Provincia Redazione

Email:

redazioneweb@laprovinciacr.it

24 Luglio 2021 - 19:06

CREMONA - Gli slogan scanditi dai battimani risuonano in una piazza Stradivari tutt'altro che traboccante: "Libertà", "Verità", "Giù le mani dai bambini" ripetono i No Green Pass, che si sono dati appuntamento via social network. Un uomo sventola in aria una copia della Costituzione e grida: "Il braccio per fare la puntura non ve lo do. E neanche quello dei miei figli. Ditelo ai vostri padroni, schiavi del governo. Avete fatto voi tutto questo casino". Poi spunta uno striscione che riproduce una svastica composta da quattro siringhe. Intanto un uomo sandwich esibisce un cartello double face: "Meglio morire dissanguato che vaccinato forzato" la scritta sul petto, "Vaccino del malaffare anche le persone sane vuoi rovinare" quella sulla schiena. E scattano gli applausi.

In quegli stessi istanti si trova a transitare in piazza Stradivari Angelo Pan, primario di Infettivologia dell'ospedale di Cremona. Ha in mano una granita, ma la sorsata refrigerante sembra andargli di traverso: "Per me è una sofferenza ascoltare questo richiamo alla libertà - dice -. Non è questione di libertà, bisogna contenere l'epidemia e l'unico sistema che abbiamo a disposizione oggi è il vaccino. Senza vaccini avremmo avuto 300 mila morti e adesso saremmo ancora chiusi in casa".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • alessandro.vacchelli

    24 Luglio 2021 - 23:24

    A quanto pare la gente non è ancora stata scottata del tutto. Avanti, avanti che le terapie intensive si stanno riorganizzando

    Report

    Rispondi