Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

LA PROTESTA

I centri commerciali: "Chiudiamo per chiedere di riaprire"

Il direttore del CremonaPo, Andrea Brambilla: "Lo stop nei fine settimana è una vera e propria discriminazione"

Riccardo Maruti

Email:

rmaruti@laprovinciacr.it

11 Maggio 2021 - 12:44

CREMONA - Saracinesche giù e braccia incrociate nei punti vendita dei centri commerciali. Chiusi (anche se solo per qualche minuto) per chiedere di riaprire. L'atto dimostrativo è andato in scena alle 11 in tutti gli shopping center d'Italia. Compreso il CremonaPo: un momento corale per invocare l’immediata revoca delle misure restrittive che da oltre sei mesi impongono lo stop  nei giorni festivi e pre-festivi. L’iniziativa, che a livello nazionale ha coinvolto 30 mila negozi e supermercati, è stata promossa dalle associazioni del commercio Ancd-Conad, Confcommercio, Confesercenti, Confimprese, Cncc-Consiglio Nazionale dei Centri Commerciali e Federdistribuzione.

A Cremona la partecipazione è stata massiccia. Il direttore del CremonaPo, Andrea Brambilla, ha spiegato: «Abbiamo scelto di sostenere la manifestazione perché consideriamo una vera e propria discriminazione la chiusura nei fine settimana imposta alle attività presenti all’interno dei centri commerciali. Il gesto di abbassare le saracinesche vuole portare l’attenzione sulla situazione difficilissima che stanno vivendo tutti gli operatori della categoria. Basti pensare che, in condizioni di normalità, nei weekend si concentra il 40% degli accessi settimanali alle nostre strutture. Va da sé che il danno economico è enorme».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • il_chiodo

    11 Maggio 2021 - 15:21

    Che tempi...lavorare sempre, come schiavi, anche se non vedi i figli e gli amici, servi del dio denaro (degli altri). Il fatturato al 40% ? E prima come vivevamo quando di domenica si chiudeva? Meglio...e siccome non c'era aperto di domenica la gente andava a far la spesa in altri giorni. Quante storie e quante farloccate.

    Report

    Rispondi

  • il_chiodo

    11 Maggio 2021 - 15:21

    Che tempi...lavorare sempre, come schiavi, anche se non vedi i figli e gli amici, servi del dio denaro (degli altri). Il fatturato al 40% ? E prima come vivevamo quando di domenica si chiudeva? Meglio...e siccome non c'era aperto di domenica la gente andava a far la spesa in altri giorni. Quante storie e quante farloccate.

    Report

    Rispondi