Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

PROGETTO SVILUPPO 1000

Libera Artigiani, rampa di lancio per 10 imprese giovani

Consulenze e servizi mirati per le start up under 35: la scadenza delle candidature è a fine anno

Dario Dolci

Email:

redazione@laprovinciacr.it

07 Maggio 2021 - 07:16

CREMA - Accompagnare e sostenere, per la durata di tre anni, dieci progetti imprenditoriali promossi da giovani di età compresa tra i 18 e i 35 anni: è l’obiettivo dichiarato del Progetto Sviluppo 1000, presentato ieri nella sede della Libera associazione artigiani. Erano presenti il presidente Marco Bressanelli, il direttore Renato Marangoni, il segretario regionale di Casartigiani Mauro Sangalli, il rappresentante di Artfidi Lombardia Luca Bandini e la coordinatrice del progetto Emilia Dossena. Collegato on line il presidente regionale di Casartigiani Mario Bettini. Il pacchetto di accompagnamento offerto durerà mille giorni (da qui il nome del progetto) e prevede i seguenti servizi: consulenza nella scelta della forma giuridica, supporto all’avvio della start up, facilitazione per accesso al credito, accompagnamento nei rapporti con gli istituti di credito, pratiche per la formalizzazione dell’apertura, tenuta della contabilità e consulenza specifica.

«Per il primo anno i servizi saranno totalmente gratuiti, mentre per i due successivi verranno applicate condizioni molto agevolate»

Le finalità sono state illustrate da Bressanelli: «Con questo progetto, la Libera associazione artigiani intende favorire e stimolare lo sviluppo dell’imprenditorialità giovanile nel territorio cremasco. L’edizione 2021 di Sviluppo 1000 prevede la selezione di 10 progetti imprenditoriali ai quali assegnare il pacchetto di servizi di accompagnamento integrati. La scadenza delle candidature è a fine anno, ma se ci sono progetti già pronti partiamo subito e siamo disposti anche a superare il numero previsto». I giovani aspiranti imprenditori devono risiedere nel Cremasco. Entro 30 giorni dalla data di comunicazione dell’assegnazione del pacchetto di accompagnamento, dovranno procedere alla formalizzazione dell’attività (iscrizione al registro delle imprese di Cremona o apertura di partita Iva). La selezione dei progetti avverrà durante tutto l’anno. Per partecipare all’iniziativa è necessario richiedere tramite posta elettronica all’indirizzo laa@liberartigiani.it la domanda di partecipazione da compilare ed inviare poi allo stesso indirizzo. Le candidature saranno esaminate in ordine cronologico di presentazione da una apposita commissione composta dal presidente e dal segretario della Libera associazione artigiani oltre ad un esperto di creazione e sviluppo d’impresa. Saranno valutati l’idea imprenditoriale, le competenze e le motivazioni, la strategia di marketing e promozione, l’innovazione di processo o di prodotto e il piano economico finanziario. I vincitori dovranno iscriversi all’associazione e sostenere le spese di tasse, imposte, diritti e bolli.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400