il network

Martedì 04 Agosto 2020

Altre notizie da questa sezione


25 APRILE 2020

VIDEO La Festa della Liberazione a Castelvetro Piacentino

CASTELVETRO PIACENTINO (25 aprile 2020) - Cerimonia del 25 aprile “in una piazza stranamente vuota e in un silenzio quasi assordante”, come ha osservato il sindaco Luca Quintavalla. “Qualcuno ha definito le cerimonie di oggi in forma ridotta - ha continuato in una simbolica lettera alla cittadinanza - in realtà mai come stavolta la celebrazione della libertà nella lotta antifascista è stata piena di significati percepibili da tutti. Mai come oggi la nostra generazione sta riscoprendo il valore della parola libertá, ora che il nostro quotidiano è limitato da tante restrizioni, con un nemico invisibile che ci costringe a casa. Per questo oggi abbiamo ancor più bisogno di celebrare la libertà, come bene irrinunciabile, ricordandoci che occorre farne buon uso. Mai come oggi assume rilevanza anche la parola Resistenza. Resistere, in fondo, è un modo di essere: come tale, si
addice ai tanti partigiani, anche di Castelvetro, che hanno sacrificato la propria vita per gli altri e che oggi ricordiamo, così
come alle tante persone, medici, infermieri, operatori sociosanitari, famiglie in difficoltà economica o nel dolore per una persona deceduta, volontari, Forze dell'Ordine, imprenditori, lavoratori, insegnanti, studenti, amministratori locali, che oggi quotidianamente resistono e consentono alla nostra comunità di sperare e guardare con fiducia al futuro. E su queste basi, dobbiamo progettare la ripartenza: la situazione che stiamo vivendo è un avvertimento per cambiare passo, per aggiustare la rotta, per concentrarsi sulle cose necessarie e fondamentali, come la scuola, il lavoro, la giustizia, la sanità, lo sviluppo sostenibile, che quando tutto è scoppiato avevamo lasciato a metà o forse, irresponsabilmente, in secondo piano. Buon 25
Aprile”.

25 Aprile 2020