il network

Giovedì 02 Aprile 2020

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA. LA STORIA

«Un violino per amicizia di Mario»

Lo strumento di Friedmann dedicato al 58nne morto in Thailandia in ottobre

CREMONA (19 febbraio 2020) - «A te, carissimo amico. Voglio ricordare per sempre il tuo sorriso, la tua grande voglia di vivere la vita, la tua passione per la musica e per il ballo. Mi manchi, Ciao Grande!». È la dedica che la liutaia Bénédicte Friedmann ha scritto all’interno della tavola del violino che ha voluto dedicare a Mario Angelo Ferrari, il cremonese di 58 anni, assassinato in Thailandia il 20 ottobre scorso.  Le tappe di costruzione del violino sono documentate sul profilo Facebook della liutaia francese, ormai naturalizzata cremonese. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

19 Febbraio 2020