Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

SONDAGGIO

Green pass a scuola, multe ai presidi, siete d’accordo o andrebbe sanzionato solo il personale non in regola?

La certificazione verde può essere sostituita da un documento che attesti l'avvenuta guarigione o da un tampone negativo

La Provincia Redazione

Email:

redazioneweb@laprovinciacr.it

07 Agosto 2021 - 15:25

Vaccino a scuola, multe ai presidi, siete d’accordo  o andrebbe sanzionato solo il personale non in regola?

MILANO - Sanzioni per i prof senza Green pass e per chi deve controllare. Il personale docente e non deve avere il Green Pass oppure la certificazione che dimostra la guarigione nei sei mesi precedenti o un tampone negativo effettuato nelle 48 ore precedenti. Ed esistono appunto sanzioni per i professori che non hanno il Green pass, considerata «assenza ingiustificata». E il decreto prevede che «a decorrere dal quinto giorno di assenza il rapporto di lavoro è sospeso, e non sono dovuti né la retribuzione né altro compenso o emolumento». E sono i presidi che devono effettuare i controlli.  E tu come la pensi?

«Chiediamo al più presto la modifica della norma che prevede sanzioni per i presidi» per il mancato rispetto della normativa sul Green pass nella scuola. A dirlo è la Cisl. «Viene previsto per il preside un nuovo profilo, l’ispettore per la salute: non è possibile, i presidi svolgono un compito di indirizzo e leadership educativa e pedagogica, ogni distrazione fa un danno e non può essere individuato il dirigente per un adempimento che non attiene al suo ruolo». La norma prevede, per i presidi, al pari dei soggetti preposti ai controlli negli altri settori, una sanzione da 400 a mille euro.

«È normale che la violazione di un obbligo sia sanzionata. Dispiace che questa misura sia stata adottata senza un preventivo confronto. È però inaccettabile che ai dirigenti scolastici non siano assegnate le risorse umane che chiediamo da tempo, assolutamente necessarie per assolvere i compiti, sempre più numerosi, che vengono loro richiesti. Ed è ancora più inaccettabile che sui colleghi incombano molti più oneri che sugli altri dirigenti dello Stato a fronte di una retribuzione nettamente inferiore. La politica dovrà ricordarsi dei presidi anche al momento del rinnovo contrattuale». Così il presidente di Anp Antonello Giannelli.

Sono d’accordo, alla fine il responsabile è il preside

Non sono d’accordo, la sanzione deve riguardare solo il soggetto inadempiente

Non sono d’accordo sulla multa al preside ma lo stesso deve sospendere il personale non vaccinato

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400