Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

Cremona - Foyer del Teatro Ponchielli

Dialoghi intorno al teatro, Incontri con gli artisti della stagione di prosa

Betty Faustinelli

Email:

bfaustinelli@laprovinciadicremona.it

30 Novembre 2015 - 13:38

Dialoghi intorno al teatro,  Incontri con gli artisti della stagione di prosa: il 22 dicembre Claudio Bisio

Cremona - Foyer del Teatro Ponchielli

CREMONA — Teatro che passione, teatro che si racconta, teatro che fa riflettere e va oltre il palcoscenico: è con questo spirito che anche quest’anno la segreteria artistica del Ponchielli promuove un ciclo di incontri a latere della stagione di prosa 2015/2016: Dialoghi intorno al teatro. E così per tutti gli spettacoli del cartellone —che prenderà il via il 21 dicembre prossimo con Father and Son dal romanzo di Michele Serra con Claudio Bisio — sarà possibile incontrare gli artisti chiamati a esibirsi sul massimo palcoscenico cittadino, alle 18 nel foyer, secondo il cartellone che pubblichiamo qui a fianco.
Da Claudio Bisio a Fracesco Favino, da Monica Piseddu a Maria Paiato e Arianna Scommegna, da Maurizio Lastrico a Valter Malosti: i vari artisti e attori del carte llone racconteranno il loro lavoro, si confro ntera nno con il pubblico di volta in volta intervistati da Luca Crovi, Luca Scarlini , Enrico Marcotti, Nicola Arrigoni , Igor Esposito.
Agli incontri prenderanno parte anche i ragazzi di Diritto di Critica, ovvero la palestra di giornalismo teatrale promossa dal Ponchielli e dal quotidiano «La Provincia» e che coinvolge gli studenti delle scuole superiori della città, chiamati a vestire i panni di cronisti teatrali. Ma non è questa l’unica novità della rassegna. Infatti con la sezione DiversaMente dialoghi nel ridotto del Ponchielli si terranno due incontri che, prendendo spunto da altrettanti spettacoli in cartellone, cercheranno di allargare lo sguardo rispetto alla tematica trattata. Così il tema della cura al centro di Due donne che ballano sarà affrontato il 27 gennaio prossimo dal filosofo, Laura Boella nell’incontro dal titolo: La cura: tonalità, ritmo, colore delle relazioni.
Il 3 febbraio con Un’apparente normalità, Massimo Carlotto e il regista Sergio Ferrentino parleranno dello spettacolo Il giardino di Gaia. L’idea di fondo è quella di presentare il teatro non solo dal punto di vista dei suoi contenuti e delle sue estetiche, ma far passare l’idea che molto spesso, soprattutto quando è vero teatro ciò che accade in scena si connota come un pensiero agito che investe il nostro vivere quotidiano, al di là del teatro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400

Prossimi Eventi

Mediagallery

VideoGallery