Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

Teatro Bellini Dal 19 settembre al 16 aprile

Casalbuttano. La stagione 2015/2016: teatro, jazz e non solo

Gigi Romani

Email:

lromani@laprovinciadicremona.it

18 Agosto 2015 - 16:55

CASALBUTTANO — Dario Vergassola, Erri De Luca, Lina Sastri, Anna Galiena, Stefano Bollani, Antonio Mancini, uno dei boss della Banda della Magliana, e Sandro Ruotolo: sono questi alcuni dei nomi di spicco della prossima stagione del teatro Bellini, pensata e ideata da Beppe Arena con un entusiasmo e una voglia di provare e trovare ‘vie nuove’ che di questi tempi è rara.

«Non lo si prenda come piaggeria, ma credo che un cartellone simile non sarebbe stato possibile se non avessi alle spalle una giunta e un assessore alla cultura, Eleonora Lanza, giovani, entusiasti, senza nulla togliere ovviamente al primo cittadino — afferma Beppe Arena —. E’ una sottolineatura che mi sento di dover fare perché sono stato messo nelle condizioni di lavorare con grande libertà. Di questi tempi non è una cosa così scontata».

Ci sono giornalisti, scrittori, non solo teatro dunque…

«La passata stagione gli appuntamenti che sono andati meglio sono stati quelli con Valerio Massimo Manfredi e Beppe Severgnini, in una stagione comunque che ha dato grandi soddisfazioni».

E questo cosa le ha suggerito?

«Di continuare su questa strada. Ovvero di mischiare le carte, fare sì che il teatro possa offrire appuntamenti di carattere squisitamente teatrale, ma anche spettacoli al confine fra i generi, testimonianze dalla storia recente, attraverso personaggi, prestati al teatro».

Per capirlo basta guardare all’appuntamento del 19 settembre…

«Saremo con Dario Vergassola all’agriturismo Il poeta contadino dove Vergassola presenterà il suo libro: La ballata delle acciughe, una storia divertente e melanconica ambientata nella provincia italiana. In quell’occasione illustreremo il cartellone 2015/2016, una stagione che fa del teatro un mezzo e non un fine».

Cosa intende dire?

«Il teatro è il luogo e il linguaggio che si utilizzano per raccontare storie e nel cartellone si trovano pièce per così dire tradizionali, ma anche recital, qualcosa che sta a metà strada fra testimonianza e spettacolo».

Ad esempio?

«Io firmerò la regia Con il sangue agli occhi in cui il giornalista Sandro Ruotolo dialoga con Antonio Mancini, raccontando i retroscena dell’Italia degli intrighi e non solo. Crime Story invece ha come protagonista Massimo Carlotto, autore caratterizzato dal forte impegno sociale».

Non mancano inoltri nomi di spicco?

«Lina Sastri interpreterà La Lupa di Giovanni Verga in uno spettacolo di Guglielmo Ferrero, mentre Anna Galiena ed Enzo De Caro diretti da Emanuela Germano saranno protagonisti di una commedia del 2012 dal titolo Diamoci del tu, che racconta del rapporto fra uno scrittore di successo e la sua governante Lucy, al suo fianco da ventotto anni».

C’è poi l’aspetto legato alla musica con interpreti del tutto particolari…

«Erri De Luca è autore e protagonista di La musica provata, un racconto in musica che vede lo scrittore narrare del piacere di fare musica insieme, vede rievocare gli anni in cui suonava con la sua band, una passione lasciata nel fondo dell’anima e che lo scrittore fa riemergere nello spettacolo che proporremo. C’è poi Stefano Bollani, jazzista che non ha bisogno di presentazioni, che sarà protagonista insieme a Paolo Li Volsi ne La Regina Dada, un lavoro fortemente voluto dal musicista e che è distribuito dal cremonese Pierfrancesco Pisani. Nel segno della varietà si pone anche lo spettacolo di tango, Tandem».

Una stagione che sembra bandire la parola noia dal suo vocabolario?

«Questo è l’intento, offrire al pubblico una serie di spettacoli eterogenei, diversi per temi e linguaggi, un modo per offrire stimoli e divertimento, rigorosamente live».

Nicola Arrigoni

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400

Prossimi Eventi

Mediagallery

Prossimi EventiScopri tutti gli eventi