Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

Rey, buono solo con i bambini

La storia vera delle due vite di un purosangue molto lunatico

Gigi Romani

Email:

lromani@laprovinciadicremona.it

06 Gennaio 2015 - 13:32

La storia vera delle due vite di un purosangue molto lunatico

Rinaldo Boccardelli
‘Rey, il cavallo che visse due volte’
Eraclea
96 pagine, € 11

Il cavallo che visse due volte. Si chiama Rey, e dà il titolo al libro di Rinaldo Boccardelli che racconta una, anzi due, incredibili storie realmente accadute. Rey del Mundo, purosangue un po’ particolare, imprevedibile come tutti i cavalli, ingestibile e anche pericoloso. Cavallo da corsa, bestia magnifica, lunatico, ma docile con i bambini. Fu acquistato a Roma da Boccardelli nel settembre 2001 a una specie di asta giudiziaria. Nel suo primo giorno di scuderia, Rey si presentò a modo suo: sellato per una sgambatina, si piantò dopo qualche metro e non volle saperne più. Primo di tanti capricci. Rey ha fatto impazzire il suo proprietario, di amore e passione e anche di disperazione. Come si gestisce un cavallo volubile, capace di vincere dieci corse da campione (e sei secondi posti), ma anche di disarcionare senza motivo il suo fantino prima di una gara, se non aveva voglia di correre? Semplicemente, non si gestisce, e si alza bandiera bianca. Boccardelli pensò di affidare il suo amato cavallo a un centro di ippoterapia. Qui, nelle mani di Barbara Morani, amante dei cavalli, una lunga carriera nel salto a ostacoli Rey comincia la sua seconda vita (che dura tuttora) al servizio dei bambini e di giovani disabili, un servizio svolto in modo incredibilmente mansueto e collaborativo, il volto sconosciuto del purosangue testardo e incontrollabile che fu.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400

Prossimi Eventi

Mediagallery

Prossimi EventiScopri tutti gli eventi