Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

Teatro San Domenico

Crema. 'Nuda proprietà' di Lidia Ravera con Lella Costa e Paolo Calabresi Domenica 14 dicembre

Gigi Romani

Email:

lromani@laprovinciadicremona.it

10 Dicembre 2014 - 18:19

Lella Costa e Paolo Calabresi

Teatro San Domenico
Piazza Trento e Trieste
Crema
Domenica 14
Ore 21
INFO:
0373-85418
info@teatrosandomenico.it

Lella Costa
Paolo Calabresi
in
NUDA PROPRIETÀ
di Lidia Ravera
tratto dal romanzo Piangi pure di Lidia Ravera, edito da Bompiani

con Claudia Gusmano e Marco Palvetti
regia Emanuela Giordano

in coproduzione con MISMAONDA

Nuda proprietà di Lidia Ravera con Lella Costa e Paolo Calabresi, con la regia di Emanuela Giordano,

La commedia di Lidia Ravera, tratta dal suo romanzo Piangi pure, vincitore tra gli altri del premio Stresa Narrativa 2013, esce dal "genere", dal già visto. Non ci sono moine, soluzioni facili, si ride perché non si può farne a meno e la vita è lì a sorprendere solo per offrire qualche piccola speranza.

Il legame tra il testo teatrale e il romanzo è molto forte. A questo proposito Lidia Ravera spiega che. “È stata lei, Iris in persona, ad avvisarmi che nel romanzo era contenuta una commedia, un duello in dieci quadri, fra un uomo e una donna, che poteva essere estratto dal libro e messo in scena, con qualche accorta trasformazione narrativa e un po' senso del teatro. Ci siamo rivolte a Emanuela Giordano che di senso del teatro ne ha parecchio (è il suo senso preferito, ma non mette in ombra gli altri cinque), ed Emanuela Giordano ha incominciato a ronzare attorno al testo e a divertirsi. Ci siamo rivolte, io e iris, anche a Lella Costa, perché ci aveva colpite l'evidenza dell'affinità fra Iris e lei, Lella, spiritosa e serissima, impegnata e leggera, allegra benché intelligente, libera dentro, senza tempo eppure capace di percepirne tutta la potenza. Lella Costa ha risposto subito ed è entrata dentro Iris con la grazia dei talenti naturali. Quando si è sentita sufficientemente posseduta, ha trovato il suo Carlo. Paolo Calabresi, perfetto nei tempi nel timbro nei sottotesti nei silenzi nel ritmo… un essere maschile superiore, di quelli che sogni di incontrare ad una festa e farli innamorare. Uno di quelli che non smetti mai di sognare."

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400

Prossimi Eventi

Mediagallery

Prossimi EventiScopri tutti gli eventi