Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

Crema - Teatro San Domenico

Il San Domenico sfida la crisi: stagione con i grandi nomi

Betty Faustinelli

Email:

bfaustinelli@laprovinciadicremona.it

09 Ottobre 2014 - 13:29

Il San Domenico sfida la crisi: stagione con i grandi nomi

Crema - Teatro San Domenico

/www.teatrosandomenico.it 

I dieci spettacoli della stagione di prosa, più sei proposte extra abbonamento. Le domeniche per le famiglie e le mattinate per le scolaresche. La rassegna cinematografica. I corsi di recitazione per grandi e piccini. Il palco affidato alle compagnie amatoriali con ‘Crema in scena’. Le mostre artistiche nei chiostri. La musica del Folcioni. Gli appuntamenti del Caffè Letterario e quelli del Franco Agostino Teatro Festival. Chiamarlo teatro, ormai, è riduttivo: la stagione 2014/2015 del San Domenico, presentata in grande stile, è la conferma di come l’ex chiesa di piazza Trento e Trieste sia divenuta il vero cuore pulsante della cultura in città, punto di riferimento per chi ama l’intrattenimento intelligente dell’arte in tutte le sue forme. U n’annata, quella alle porte, in cui il teatro cremasco proverà a confermarsi in qualità e quantità nonostante le crescenti difficoltà economiche: «Ho il privilegio e la responsabilità di realizzare programmi culturali con risorse sempre più esigue» ha ammesso il direttore artistico Enrico Coffetti, a cui non mancano però la tenacia e la voglia di ‘sprovincializzare’ il San Domenico, avvicinandolo per proposte e per prestigio ai palchi italiani di maggior profilo. «La nuova stagione non si nasconderà alla crisi e ai temi anche drammatici che ne derivano — ha spiegato Coffetti — ma lo farà sotto il segno dell’intelligenza, dell’ironia, del paradosso e della comicità». Una botta di leggerezza, insomma, per sorridere e distendere i nervi anche quando si parla di cose serie. Nonostante il budget ridotto, comunque, i grandi nomi non mancheranno.

Fin dall’inizio: il 15 novembre si partirà infatti con il ‘Re Lear’ di Michele Placido, nella doppia veste di regista e protagonista di una delle più celebri tragedie shakespeariane. Il 29 novembre sarà già tempo di ridere con la frizzante commedia ‘Tres’.
Il 14 dicembre arriverà Lella Costa, che in ‘Nuda proprietà’ racconterà l’arte di innamorarsi a 60 anni. Il 2015 si aprirà il 17 gennaio con ‘Casanova’: il gentiluomo veneziano, icona della seduzione, rivivrà in Roberto Herlitzka, nastro d’argento alla carriera 2013. Il 31 gennaio sarà di scena ‘Mandragola’, testo di Niccolò Machiavelli riletto attraverso la comicità stralunata del regista Jurij Ferrini. Il 16 febbraio ecco un altro giovane drammaturgo di successo, Fausto Paravicino , con la sua nuova commedia ‘I vicini’. Il 27 febbraio spazio alla danza con il fascino orientale di ‘Sakura Blues ’, mentre l’8 marzo si riderà con il comico di Zelig Sergio Sgrilli. Il 15 marzo riflettori puntati su ‘Antigone, una storia africana’: sul palco attori senegalesi che recitano in francese e in lingua madre. Chiusura in leggerezza, il 27 marzo, con Antonio Cornacchione e Lucia Vasini in ‘L’ho fatto per il mio Paese’.

Fuori abbonamento, ancora prosa e danza ma anche musica, col Capodanno a tinte soul e un omaggio ai Beatles. Come da tradizione, poi, verrà trasmessa in diretta la ‘prima’del Teatro alla Scala di Milano. Quattro gli appuntamenti cinematografici, con titoli strettamente legati alla stagione di prosa: 17 ragazze (abbinato a ‘Tres’), La mandragola (abbinato allo spettacolo omonimo), La zona (abbinato a ‘I vicini’) e ‘Figli delle stelle’ (abbinato allo show di Cornacchione). Quattro anche le ‘Domeniche per famiglie’ e i corsi di recitazione (partiti proprio questi giorni), otto invece gli appuntamenti mattutini con la stagione ‘Junior’.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Scarica qui il programma

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400

Prossimi Eventi

Mediagallery

Prossimi EventiScopri tutti gli eventi