Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

LE ULTIME MANOVRE

Calciomercato Serie B, Cremonese: dalla Juve ecco Rafia, ai saluti Nardi e Vido

La sessione invernale si chiude con quattro innesti e sette cessioni: in attacco c'è abbondanza di alternative

La Provincia Redazione

Email:

redazioneweb@laprovinciacr.it

31 Gennaio 2022 - 19:36

Calciomercato Serie B, Cremonese: dalla Juve ecco Rafia, ai saluti Nardi e Vido

Hamza Rafia arriva dalla Juve via Standard Liegi

CREMONA - La finestra di calciomercato della Cremonese si chiude con un movimento in entrata e due in uscita. Dall'Under 23 della Juventus arriva Hamza Rafia, talentuoso trequartista classe 1999 che nella prima parte di stagione ha indossato la maglia dello Standard Liegi. Nazionale tunisino con cittadinanza francese, Rafia ha ottime doti tecniche e brilla nell'uno contro uno.

VIDO ALLA SPAL, NARDI AL COMO

Il giovane del vivaio dell'Olimpique Lione prende il posto di Luca Vido, che rientrerà all'Atalanta per essere ceduto in prestito alla Spal: la seconda punta di Bassano del Grappa - che compirà 25 anni tra pochi giorni - conclude la sua esperienza in grigiorosso con 12 presenze e 3 gol. Ai saluti anche Filippo Nardi, ceduto in prestito al Como. Il mediano classe 1998 è stato spesso impiegato da esterno alto da mister Pecchia: in questa stagione ha trovato poco spazio, ma lo scorso anno ha collezionato 17 gettoni conditi da una rete, nella penultima di campionato allo Zini contro il Pescara. 

ABBONDANZA IN ATTACCO

Il mercato invernale della Cremonese si chiude, dunque, con gli innesti di Dennis Politic (2000) dal Bolton, Cedric Gondo (1996) dalla Salernitana e Tiago Casasola (1995) in prestito dalla Lazio, oltre a Rafia. Folta la lista delle cessioni: Christian Dalle Mura (Pordenone), Enrico Alfonso (Spal), Francesco Deli (Pordenone), Marco Zunno (Fiorenzuola), Riccardo Collodel (Lucchese) e - appunto - Nardi e Vido. La rosa attuale, insomma, asseconda il pensiero di Pecchia, che chiede abbondanza di alternative in attacco: i ricambi, per il tecnico di Formia, sono essenziali per variare le soluzioni tattiche e, soprattutto, per preservare le energie dei giocatori nel quadro di un sistema di gioco dispendioso per la linea offensiva.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400