Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CONTRO SASSARI

Basket serie A, Pecchia da record: «Ma l’emozione è stata vincere»

L’ala italiana decisiva per la Vanoli: «So che devo ancora migliorare. Il campionato è lungo, purtroppo senza tanti giocatori è stata dura»

Fabrizio Barbieri

Email:

fbarbieri@laprovinciacr.it

11 Gennaio 2022 - 09:04

Basket serie A, Pecchia da record: «Ma l’emozione è stata vincere»

Andrea Pecchia impossibile da fermare durante la gara contro Sassari

CREMONA - Sorridente, brillante, come lo si vede in campo è fuori. Andrea Pecchia è l’uomo del momento con il suo record di valutazione di 48 nella gara della sua Vanoli Basket contro Sassari. Ma lui ci scherza su e non dà troppo peso ai numeri: «Sono un ragazzo umile, la mia prestazione è stata ovviamente importante ma va in secondo piano rispetto ai due punti della Vanoli».

Andrea Pecchia complimentato dal presidente Aldo Vanoli al termine della gara con Sassari

Bello tornare a vincere.
«Ne avevamo bisogno e vincere come abbiamo fatto contro la Dinamo è stato il massimo. Abbiamo ritrovato compattezza, è stato un successo di squadra e non dei singoli».

Due gare a mezzogiorno e due vittorie con lei che realizza 23 punti con Reggio e 28 con Sassari...
«Me lo hanno detto, aggiungendo che ‘evidentemente ti svegli prima degli altri al mattino...’. Sono state due gare importanti. L’ultima ovviamente particolarmente emozionante. Certe situazioni si incastrano perfettamente. Speriamo di giocare altre gare all’ora di pranzo...».

Cosa è cambiato?
«Non è una banalità dire che la partita è il frutto degli allenamenti settimanali. Tra Covid e infortuni credo che la scorsa sia stata la prima della stagione in cui siamo stati al completo (tranne Miller). Allenarsi bene è fondamentale, confrontarsi con gente della tua stazza ti prepara alla partita vera e propria. Fino a questo momento abbiamo dovuto arrangiarci. Non è facile».

Si dice che se dovesse migliorare sul tiro da tre sarebbe un giocatore da top club.
«Lo lascio dire agli altri. So che devo migliorare e in palestra cerco di lavorare molto. In questo periodo ho fatto tante sedute individuali con Beppe Mangone dello staff e lo ringrazio dell’aiuto. Anche dal punto di vista fisico ho spinto parecchio. Insomma grazie al team Vanoli sto facendo dei piccoli passi».

Una delle due triple realizzate da Andrea Pecchia contro Sassari

La Vanoli è dove merita in classifica?
«Questo è un campionato equilibrato e tutto può succedere. Per ora abbiamo 8 punti e da lì dobbiamo ripartire. La consapevolezza è che ogni gara può nascondere delle sorprese. La stagione è lunga, equilibrata e quindi molto bella».

Due giorni e arriva Trieste.
«C’è un bell’atteggiamento nello spogliatoio. Sappiamo che sarà una gara delicata, abbiamo pochi giorni ma siamo già mentalizzati».

Trieste e Tortona, due gare decisive?
«È troppo presto. Saranno sicuramente due sfide molto importanti che potranno aiutarci nell’affrontare il cammino davanti a noi».

Lei è uno dei pochi risparmiati dal virus. Che effetto faceva allenarsi in 3?
«Per fortuna sono sempre stato negativo. È strano essere così in pochi. Ci siamo concentrati sui fondamentali. È stato particolare ma utile da un lato».

La sorpresa?
«Tortona gioca molto bene. È una neopromossa ma con un roster importante».

Andrea Pecchia mostra i muscoli dopo un bellissimo canestro in entrata eludendo la difesa di Sassari

Nazionale?
«Se dovesse arrivare la chiamata sarei felice, altrimenti farei il tifo».

Ultimo film visto?
«Fast & furious 9. Sono un tipo da azione sparata, da supereroi».

Quintetto ideale della serie A?
«Metto Poeta in regia, Cournooh come guardia, da tre Weems della Virtus, come quattro Daum di Tortona e come cinque Perkins di Brindisi. Sesto uomo Shields di Milano. Allenatori Galbiati e Vertemati».

Che musica ascoltate nello spogliatoio?
«Sto convertendo anche gli americani al made in Italy. Le due canzoni più gettonate ora sono Love di Marracash e Gué Pequeno e Cos cos cos di Clementino».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400