Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

BASKET SERIE A

Vanoli senz'anima, Brescia padrona del derby

Finisce 86-73: i biancoblù si sono fatti calpestare senza mai opporre resistenza

Fabrizio Barbieri

Email:

fbarbieri@laprovinciacr.it

19 Dicembre 2021 - 21:07

Vanoli senz'anima, Brescia padrona il derby

Foto dal profilo Instagram della Vanoli Basket

BRESCIA - La sensazione è che il treno Vanoli sia arrivato al capolinea. La sconfitta contro Brescia al PalaLeonessa nel derby è qualcosa di difficile da descrivere. Perché perdere ci può stare, ma non così in una partita così. Ed è proprio per questo che la parola capolinea è quella più appropriata. Perché le assenze contano, ma relativamente: la Vanoli vista sul parquet è una squadra senza anima, senza energia, senza l’idea di cosa fare e drammaticamente dal primo minuto. Il 18-5 dopo quattro giri d’orologio è stato il chiaro segnale di una debacle pesantissima contro una buona squadra come Brescia (non Milano) senza Petruccelli ed Eboua causa Covid. È stato un vero e proprio tiro al bersaglio con Cremona seduta al posto dell’orso e pronta a cadere nella vasca d’acqua gelida ogni 40-45 secondi. Non una reazione, non una difesa se non a metà secondo tempo con Brescia già oltre i 30 di vantaggio e senza più voglia di spingere. Coach Galbiati aveva chiesto massima attenzione su Amedeo Della Valle che dopo due minuti era in doppia cifra. In più è mancato l’attacco, la voglia di aggredire il canestro. I biancoblù si sono fatti calpestare senza mai opporre resistenza e per quanto nessuno dei giocatori di Cremona sia di Cremona, quella con Brescia non può essere considerata una gara come le altre. A salvarsi il capitano Poeta, in parte Pecchia e Tinkle e il giovane Gallo che dopo tre partite giocate non si è ancora guadagnato il nome sulla maglia.

  • GERMANI BRESCIA - VANOLI CREMONA: 86-73 (31-14; 28-19; 19-18; 8-22)
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400