Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

VOLLEY - LA STORIA

Mille chilometri a partita per tifare Vbc Casalmaggiore

L'operaio della Repubblica Ceca Milan Jiarusek sugli spalti per "la piccola Cenerentola capace di arrivare sul tetto d’Europa"

Email:

redazione@laprovinciacr.it

27 Ottobre 2021 - 06:00

Mille chilometri a partita per tifare Vbc Casalmaggiore

CASALMAGGIORE - Si dice che lo sport sia in grado di costruire ponti immaginari capaci di colmare ogni distanza, di unire le persone agli angoli più remoti del globo. Ma se l’immagine, poetica, spesso si riferisce alla comunione di intenti dei tanti appassionati che abitano un luogo comune, quello del tifo e della passione, è più difficile dare concretezza a tale assunto. Non è così per Milan Jiarusek, un operaio ceco il cui amore folle per la pallavolo, e nella fattispecie per la Vbc Trasporti Pesanti Casalmaggiore, l’ha condotto a percorrere più volte, fisicamente, i 973 chilometri che separano Prostejov, cittadina nella quale vive in Repubblica Ceca, e Casalmaggiore, meta del cuore. “Lavoro in fabbrica – attacca Milan che nelle ultime due partite disputate dalla Vbc era sugli spalti, prima all’Eur a Roma e domenica al PalaRadi con Conegliano – e ammetto di aver pensato qualche volta di provare a cercarmi un lavoro in Italia per poter seguire da vicino la mia squadra del cuore e la pallavolo italiana in generale. Credo che Casalmaggiore, al di là dello sport, rappresenti un ideale, la piccola Cenerentola che è stata in grado di arrivare sino al tetto d’Europa, per quello mi ha appassionato”. La scintilla capace di far scoccare l’amore è nata proprio a Prostejov, dove la Vbc ha giocato in Champions League nella stagione 2015-2016 una partita cruciale per il passaggio del turno. Si infortunò Lloyd e Cambi traghettò le rosa ad un successo da tre punti contro la stellina cubana Vargas ed alla centrale italiana Frigo.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400