Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

BASKET SERIE A

Brindisi domina a rimbalzo, la Vanoli ci prova ma si arrende (73-80)

La squadra ospite ha comandato sin dall'inizio ma nella seconda parte il match si è infuocato

Daniele Duchi

Email:

dduchi@laprovinciacr.it

23 Ottobre 2021 - 21:58

Vanoli

CREMONA - La Vanoli non ce la fa a frenare la più quotata Brindisi che, dopo essere stata in vantaggio per la maggior parte della gara, si fa riprendere nell'ultimo quarto dai padroni di casa ma gestisce meglio l'infuocato finale (73-80).

La squadra ospite prende immediatamente in mano le redini del gioco, unico vantaggio della Vanoli il 3-2 con tripla di Matteo Spagnolo. La coppia Josh Perkins (il play) e Nick Perkins (il centro) comincia a macinare punti, mentre si intuisce subito che per i ragazzi di coach Paolo Galbiati non è la giornata giusta per provare l'impresa per mancanza di intensità e determinazione. Brindisi allunga progressivamente (13-22), Miller infila la sua seconda tripla, ma la gara non cambia padrone; Harris è l'ombra del giocatore visto contro la Fortitudo, il Perkins grande domina sotto i tabelloni (14 punti nei primi 20') e all'intervallo lungo gli ospiti comandano 44-30. Al rientro in campo Brindisi vola sul +15 (50-35), ma siccome ognuno è padrone del proprio destino, ecco che la Vanoli inizia a difendere meglio e al 26' il punteggio è 49-55. Ma Brindisi è Brindisi e la differenza tecnica con la Vanoli riemerge prepotentemente, con i pugliesi che infilano un parziale di 8-0. La gara però non è finita, Cremona si riporta sotto con due triple di fila di Harris e Miller (62-68). All'improvviso la partita si infiamma, Harris con una tripla porta la Vanoli sul 67-68 a meno di 4 minuti dal termine. Finale incandescente, Miller da tre pareggia (70-70), Adrian segna il 70-72 e si entra nell'ultimo minuto. Pareggia Cournooh (72-72), sbaglia J. Perkins ma la Vanoli si fa soffiare il rimbalzo e Adrian infila la tripla (72-75) a -30 secondi. Sbaglia Miller dalla lunga distanza, Zanelli segna i liberi del 72-77, Tinkle ne realizza uno ma ormai non c'è più tempo e proprio sulla sirena si scatena la sceneggiata di Nick Perkins che perde la testa, litiga con tutti e viene espulso. Ma il match ormai è in cassaforte per la squadra ospite.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400