Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CICLISMO

Mondiali, il ct cremasco Villa in trionfo

In pista Italia da urlo. Dopo l’Olimpiade, Ganna e il quartetto (con Lamon dell'Arvedi) sono ancora d’oro

Gabriele Cogni

Email:

redazione@laprovinciacr.it

21 Ottobre 2021 - 22:34

Mondiali, il ct cremasco Villa in trionfo

ROUBAIX - L’Italia di Marco Villa ha conquistato il titolo mondiale nell’inseguimento a squadre. Un successo straordinario per il ct cremasco che ancora una volta ha guidato il gruppo alla conquista di un risultato straordinario. Il team azzurro è tornato a vincere una prova iridata in questa specialità dopo 24 anni e lo ha fatto nell’anno in cui ha firmato durante l’estate anche l’impresa ai Giochi Olimpici di Tokyo. Capolavori in cui l’impronta di Villa è stata decisiva, con una programmazione e un lavoro paziente e meticoloso e la costruzione di un gruppo solido. Nel successo mondiale al velodromo di Roubaix ha fornito anche stavolta un contributo prezioso Francesco Lamon, corridore della Biesse Arvedi, nel gruppo insieme a Filippo Ganna, Simone Consonni, Jonathan Milan e Liam Bertazzo. Sono stati questi quattro azzurri a battere (3’47”192 il tempo) nella finale con i padroni di casa della Francia, al termine di una prova carica di spettacolo e di emozioni.

Grande gioia inoltre per l’oro conquistato nella corsa a eliminazione da Letizia Paternoster: l’azzurra si è imposta battendo nella volata la belga Lotte Kopecky. Soddisfazione anche per l’argento conquistato nell’inseguimento a squadre dalle azzurre che si sono dovute arrendere solamente alla Germania. La cremasca Miriam Vece nella velocità dopo la prova di qualificazione si è fermata ai quarti di finale.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400