Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

MOTONAUTICA

Raid Pavia-Venezia, lo show dei bolidi dell’acqua

La partenza è avvenuta alle 9 da Isola Serafini e passaggio da Cremona fino alle 13

Lucilla Granata

Email:

readazione@laprovinnciacr.it

06 Giugno 2021 - 12:13

Raid Pavia-Venezia, lo show dei bolidi dell’acqua

I concorrenti in uscita dalla conca di Isola Serafini

CREMONA - «Una gara spettacolare, merita che tanta gente si affacci sulle sponde del fiume Po per vederne il passaggio». Così Stefano Corbari presidente della Mac di Cremona descrive il raid Pavia-Venezia in programma oggi; alle 9 circa la partenza da Isola Serafini e fino alle 13 sul fiume Po il passaggio da Cremona, con tragitto modificato rispetto al passato a causa della secca del fiume che accorcia il percorso originale di una novantina di chilometri.

«La 69esima edizione del Raid Motonautico Internazionale Pavia-Venezia torna oggi dopo 10 anni» continua Corbari «e per questo sarà ancora più spettacolare, visto che sarà un’edizione da record con un centinaio di imbarcazioni al via di varie categorie e modelli. La Mac, che assisterà eventuali imbarcazioni in avaria nel tratto di Po cremonese, partecipa con tre equipaggi e 5 piloti, ovvero con Maurizio Balzarini che gareggia nei racers con un tre punti storico Alfa Romeo Gtv 2000, con la coppia Laura Manfredini – Antonello Sala e con quella formata da Carlo Pecci e Gabriele Guffanti in acqua con scafo gommoni Focchi, motorizzati Honda 250 i primi e 225 i secondi».

Tanti anche i campioni in corsa ed alcuni nomi noti. Quello di Guido Cappellini per esempio, storico volto della motonautica mondiale e 10 volte iridato, Lino Di Biase, Drew Langdon, Serafino Barlesi, Giampaolo Montavoci e il comandante della motonave «Stradivari», Giuliano Landini. Ma anche sportivi famosi come l’ex discesista Kristian Ghedina. «La gara sarà spettacolare, ma non pericolosa» conclude Corbari «perchè è in linea e divisa per categorie. L’unico rischio per le imbarcazioni, se non si conosce bene il Po, è di finire nella sabbia visto il fiume in secca».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400