il network

Mercoledì 21 Aprile 2021

Altre notizie da questa sezione


BASKET SERIE A

Con Barford cambia ancora il quintetto della Vanoli

I mutamenti dello starting five di coach Paolo Galbiati da inizio stagione. Ma le rotazioni rimangono le stesse

Con Barford cambia ancora  il quintetto della Vanoli

CREMONA (10 febbraio 2021) - Giunti alla boa della 19esima giornata di campionato, con un bilancio attuale di 6 vittorie e 12 sconfitte, con 11 gare da disputare (in realtà sono 10 più il turno di riposo) dopo la pausa per la Final Eight di Coppa Italia e gli incontri della Nazionale maggiore, la Vanoli si ritrova in piena bagarre nella zona salvezza. Da una certa tranquillità di un mesetto e oltre fa, si è piombati di filata al terz'ultimo posto, con due soli punti di vantaggio nei confronti di Varese e Cantù (nonostante l'ultima sconfitta, con i prealpini è stato mantenuta in positivo la differenza punti visto il successo di +13 dell'andata e il -5 del ritorno), ma il calendario da qui a fine stagione regolare consente un cauto ottimismo dato che delle dieci gare da disputare, ben sei si terranno sul parquet del PalaRadi (con Trento, Pesaro, Treviso, Reggio Emilia, Fortitudo Bologna e Brescia), contro le quattro in trasferta (a Desio con Cantù, Sassari, Brindisi e Milano).

IL MERCATO
Per cercare di sopperire alla carenza di incisività e di sangue freddo nei finali di gara, situazioni fatte registrare in particolare nelle ultime giornate con le prestazioni da pacca sulle spalle contro Milano, Venezia, Bologna e Varese – ma zero punti in cascina -, la Vanoli ha fatto uno sforzo economico ulteriore e ingaggiata la guardia americana Jaylen Barford. Addizione importante perché il 25enne del Tennessee conosce bene il nostro campionato (due stagioni fa a Pesaro, in 20 gare ha totalizzato una media realizzativa di 16 punti a partita), ed è giocatore che porta in dote un buon tasso atletico e tecnico, capace di trovare la via del canestro sia con la conclusione da fuori area, sia in penetrazione. Insomma, un atleta non facile da marcare dalle difese avversarie, lo spot che - ad una prima impressione - si dovrebbe sposare bene con le caratteristiche dei ragazzi di coach Paolo Galbiati.
Allo stato attuale, l'inserimento di Barford è esclusivamente un'aggiunta, ma la società non ha alcuna intenzione di modificare l'assetto del 5+5 (ovvero 5 italiani e 5 stranieri). Dunque, non si allungano le rotazioni a disposizioni del tecnico, ma il club è intervenuto per dare maggiore consistenza alla squadra. Con questo assetto, un giocatore straniero dovrà necessariamente rimanere in tribuna e sembra scontato che il candidato sia Topias Palmi; va però verificata la condizione fisica di TJ Williams che potrebbe necessitare di uno stop per curarsi e riprendersi dal problema al ginocchio che lo ha costretto a saltare il match con la Virtus Bologna e giocare a mezzo servizio con Varese. Per questo, al momento non è prevista nessuna operazione in uscita.

SQUADRA CHE CAMBIA
La Vanoli, con il proprio staff tecnico, valutate in corso d'opera le prestazioni dei giocatori a disposizione, ha mutato pelle durante il campionato e lo farà di nuovo con l'arrivo di Barford. Ad inizio stagione il quintetto biancoblu era composto da TJ Williams in cabina di regia, David Cournooh in guardia, Fabio Mian in ala piccola, Daulton Hommes in ala grande e Marcus Lee nel ruolo di centro. Dopo le prime giornate, coach Galbiati ha preferito affidarsi a Jarvis Williams nel ruolo di lungo; sebbene sia più basso rispetto a Lee, Jarvis ha comunque avuto un ottimo impatto sia atletico che tecnico, anche se ovviamente deve subire la maggiore fisicità e altezza dei pari ruolo avversari. E lo si è visto anche domenica a Varese, dove Luis Scola ha fatto la differenza. Lee viene utilizzato durante i match, soprattutto quando in campo c'è Peppe Poeta che è un 'maestro' nel farlo volare sul canestro, ma nei momenti caldi gli viene preferito il compagno più esperto.
Con Barford, il quintetto cremonese muterà ancora: in cabina di regìa si alterneranno TJ Williams e Poeta, il neo arrivato entrerà in quintetto ma il reparto esterni varierà in base alle esigenze potendo contare anche sulle caratteristiche di Cournooh e Mian (anziché guardia e ala piccola, in campo potrebbero stare anche due guardie contemporaneamente). Dove rimarrà invariato lo starting five sarà nel reparto lunghi con Hommes e J Williams.

OPERAZIONI TERMINATE?
C'è chi dice no, canta il Vasco nazionale. Ma anche nell'ambiente cremonese emerge la voce che la Vanoli sarebbe a caccia di un giocatore esperto (italiano?) in grado di dare un contributo importante sotto canestro. Solo voci? Da parte del club non vi sono segnali in merito, ma sicuramente il gm Flavio Portaluppi sta tenendo monitorato il mercato. Servirebbe la giusta occasione, tenendo conto di un eventuale budget a disposizione ma soprattutto delle caratteristiche umane prima che tecniche dell'eventuale candidato. Prendere solo per prendere non avrebbe alcun senso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

10 Febbraio 2021