il network

Venerdì 27 Novembre 2020

Altre notizie da questa sezione

Oggi...


CREMONA. STORIE DI SPORT

La storia e le sfide. Gli oratori culla del basket

Il nuovo libro di Maurizio Mondoni e l’universo di Cristo Re. Cremona, le grandi sfide tra parrocchie e tanti atleti partiti da lì. Un volume per ricordare le tante figure del Corona

La storia e le sfide. Gli oratori culla del basket

Un'immagine di Maurizio Mondoni negli anni '80 e la copertina del libro

CREMONA (9 giugno 2020) - Gli oratori hanno sempre avuto un ruolo fondamentale nella crescita di ragazze e ragazzi, sono stati (ma lo sono tuttora, forse un po’ meno rispetto al passato) dei veri punti di riferimento come progetto educativo di vita ma anche, spesso, dei valori dello sport. A Cremona c’è sempre stato un grande senso di appartenenza nei confronti del proprio oratorio. Qui sono nate società sportive – la Ju-Vi a San Luca, l’Albertoni a San Pietro, la Sas a Sant’Abbondio e poi al Silvio Pellico, la Floris a Sant’Agata, la Freccia a San Sebastiano - che hanno dato vita ad autentiche e sentite battaglie agonistiche in particolare nella pallacanestro. Tutte ‘acerrime’ nemiche tra loro, compreso il Corona di Cristo Re da dove sono usciti veri e proprio talenti cestistici. E quando dici Cristo Re sono due i nomi che subito ti vengono alla mente: il primo è don Angelo Scaglioni (1942-2019), guida spirituale per moltissimi anni della parrocchia e fervido sostenitore dell’attività sportiva. Il secondo è Maurizio Mondoni, docente universitario, istruttore federale, formatore nazionale di minibasket, allenatore nazionale benemerito, scrittore, memoria storica di Cristo Re, la sua parrocchia, il suo oratorio. Dopo aver scritto tanti libri di teoria e pratica cestistica, ma anche di storia dello sport cremonese, il prof Maurizio Mondoni – sfruttando il periodo di stop dettato dall’emergenza sanitaria – ha dato alle stampe in tempi record il volume dal titolo ‘L’oratorio di Cristo Re, l’U.S. Corona, il minibasket, il basket, don Angelo, io e le mie squadre’ (edizioni Basket Coach.net), autentico tuffo nel passato che attraversa diverse generazioni e che riporta alla luce nomi e storie, avvenimenti e risultati sportivi che rimangono scolpiti nella memoria e nelle pietre della parrocchia del Quartiere Po. Uno spaccato di vita vissuta, che Maurizio racconta dopo esserne stato uno dei personaggi principali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

09 Giugno 2020

Commenti all'articolo

  • Mino

    2020/06/09 - 15:57

    Non ho ancora avuto la possibilita' di leggere il nuovo libro di Maurizio Mondoni. Certamente sara' un riconoscimento alla passione sportiva di quei ragazzi che hanno motivato le squadre di basket degli oratori cremomnesi e sorresinesi negli anni 70-80. Spero senza dimenticare che, negli anni 60, quindi molto prima della Ju-Vi di Colace e del Corona di Mondoni, dall'oratorio di S.Agata, vedi Floris, e' nata la strada maestra che con il Cittanova Basket prima e a Ju-Vi poi, hanno portato il basket cremonese ai massimi livelli. Anche quelli erano ragazzi, poi atleti, provenienti da oratori cittadini: S.Agata e S.Luca su tutti. Come dimenticare i vari Cabrini, Zagni, Rossi, Galli, Varani. Ardigo', Steffani, i Radi, Catterini, Santini ed altri che hanno iniziato Cremona al basket nazionale. Il ruolo dei preti, invece, non ultimo quello citato nel titolo del libro, nei rapporti con le attivita' sportive delle squadre degli oratori, bene avrebbero fatto ad occuparsi solo del loro mestiere.

    Rispondi