il network

Martedì 12 Novembre 2019

Altre notizie da questa sezione


BASKET, SERIE A

Vanoli verso la sfida con Bologna, Sacchetti: 'Bisogna segnare di più'

Presentato ufficialmente il nuovo pivot Ethan Happ

Vanoli verso la sfida con Bologna, Sacchetti: 'Bisogna segnare di più'

CREMONA (8 novembre 2019) - "Giochiamo contro una squadra dal blasone importante, che è una neopromossa. Noi non arriviamo da una buona partita. Ora è arrivato Happ che cercherà di darci quella fisicità e quella intensità che speriamo ci possa bastare per migliorare". Con queste parole coach Meo Sacchetti ha presentato la sfida casalinga di domenica alle 19 contro la Fortitudo Bologna. Gara che vedrà proprio l'esordio di Ethan Happ, il nuovo pivot che è stato presentato ufficialmente prima della conferenza stampa del coach.

"Nelle ultime due partite non siamo arrivati a segnare 60 punti – aggiunge Sacchetti, abbiamo qualche problema e dobbiamo fare più canestro. Mentre a livello fisico, tolta l’assenza di Travis Diener (distrazione di secondo grado al bicipite femorale sinistro), stiamo bene. Ci siamo concentrati sulle nostre cose. Ovvero abbiamo cercato di migliorare la fluidità di gioco e la fiducia: non possiamo continuare a tirare così".

"Sono contento ed entusiasta di essere qui - ha esordito il nuovo numero ventidue della Vanoli- e le parole che ho scambiato con il coach prima di firmare, oltre alla sua capacità di far giocare i giocatori per quelle che sono le loro caratteristiche, sono state molto importanti per la grande fiducia che mi ha dimostrata. Le prime impressioni sono certamente molto buone. Sono rimasto positivamente impressionato dall'organizzazione Vanoli fin dall'arrivo in aeroporto. Ho trovato nei miei nuovi compagni delle brave persone e soprattutto atleti che lavorano duro e hanno voglia di migliorare continuamente. Fin da subito in allenamento ho visto che con grande impegno possiamo migliorare molto e cercare di vincere più partite possibile. Io devo cercare di inserirmi subito nel gruppo, poi insieme, conoscendoci sempre di più, dobbiamo cercare di trovare al più presto una buona chimica di squadra. Per quanto mi riguarda cercherò di portare quelle che sono le mie caratteristiche di lungo che sa palleggiare e mettere la palla per terra, che sa penetrare e leggere la difesa per fare un canestro o per trovare un buon passaggio per i compagni. Il mio obiettivo è naturalmente quello di aiutare la squadra a vincere più partite possibile".

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

08 Novembre 2019