Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CALCIO, SERIE B

Cremonese, naufragio 4-1 a Pisa

Pesante sconfitta per i grigiorossi che subiscono i toscani per tutta la partita

Francesco Pavesi

Email:

fpavesi@cremonaonline.it

15 Settembre 2019 - 15:10

Pisa - Cremonese

PISA (15 settembre 2019) - Brutta sconfitta della Cremonese sul campo del Pisa. Un 4-1 senza appello che non lascia spazio a recriminazioni. Rastelli cambia quattro giocatori e inserisce i nuovi acquisti Ceravolo, Kingsley, Valzania e Bianchetti. La squadra però è troppo molle, dopo un discreto inizio, i grigiorossi piano piano si perdono. Micidiale l'uno due in tra il 51' e il 57' con la doppietta di Marconi che manda al tappeto la Cremonese.

  • Finisce 4-1 per il Pisa
  • 90' quattro minuti di recupero
  • 89' Cremonese vicina al gol con uno spunto di Palombo, tenta la deviazione Valzania ma il pallone è fuori
  • 84' GOL DEL PISA - Il Pisa cala il poker con Verna che piazza nell'angolino
  • 82' altra conclusione di Deli, pretenziosa, palla sui cartelloni pubblicitari
  • 81' ancora Cremonese in avanti: Deli non inquadra la porta da fuori 
  • 79' grande occasione Cremonese: Palombi prova a piazzare di piatto, Gori si allunga e con le unghie riesce a deviare
  • 76' occasione Pisa con un colpo di testa di Aya su corner, palla fuori
  • 75' cambio Cremonese: Palombi per Migliore
  • 73' ammonito Birindelli (Pisa)
  • 72' cambio Pisa: Birindelli per Meroni
  • 70' ci prova la Cremonese, tiro cross di Valzania che attraversa tutto lo specchio della porta
  • 67' ammonito Valzania (Cremonese)
  • 65' GOL DELLA CREMONESE - Colpo di testa vincente di Mogos su cross di Migliore
  • 64' cambio Pisa: Varnier per De Vitis
  • 62' cambio Cremonese: Deli per Kingsley
  • 58' ammonito Rastelli (allenatore Cremonese)
  • 57' GOL DEL PISA - Sul dischetto da Marconi che spiazza Agazzi
  • 56' ammonito Kingsley (Cremonese)
  • 56' rigore per il Pisa per una trattenuta di Kingsley su Lisi
  • 56' cambio Cremonese: Soddimo per Ceravolo
  • 55' cambio Pisa: Siega per Marin
  • 51' GOL DEL PISA - Da un'azione d'attacco della Cremonese (occasione sfumata su tiro cross di Migliore) nasce la micidiale ripartenza del Pisa. Lungo lancio per Marconi che disorienta Claiton e calcia forte e preciso nell'angolo senza lasciare scampo ad Agazzi
  • 49' Pisa in avanti, cross di Lisi bloccato da Agazzi
  • Secondo tempo
  • Fine primo tempo
  • 43' altra ripartenza del Pisa tre contro tre: Belli va via sulla destra e punta la porta con Masucci e Marconi a rimorchio, ignora i compagni e arrivato appena dentro l'area spara di destro trovando la pronta deviazione di Agazzi
  • 40' occasione per la Cremonese con Kingsley che calcia dal limite, Gori si distende sulla sua sinistra e para in due tempi
  • 37' ammonito Lisi (Pisa)
  • 32' GOL DEL PISA - Cross perfetto di Marin, Masucci anticipa Caracciolo e con una zampata mette alle spalle di Agazzi
  • 31' ammonito Castagnetti (Cremonese)
  • 28' si rivede la Cremonese con un tiro di Kingsley che termina fuori
  • 26' il Pisa riparte in contropiede, grande recupero di Castagnetti che intercetta il passaggio decisivo
  • 20' grande occasione per il Pisa dopo una pregevole azione con Belli che libera al tiro Verna, piatto leggermente strozzato e pallone sul fondo
  • 16' occasione Cremonese, Ciofani ci prova di testa ma il pallone è fuori
  • 14' il Pisa spinge forte: punizione di Gucher respinta dalla barriera, Verna non ci pensa due volte e calcia la volo, presa d'acciaio per Agazzi che blocca
  • 11' doppia occasione del Pisa: eccezionale Agazzi in uscita che chiude la strada a Verna lanciato a rete, l'azione prosegue e Marconi, dal limite dell'area, sfiora il palo con un rasoterra potente
  • 10' bella azione del Pisa: cross di Marin, Masucci va contro la palla anticipando un difensore, Agazzi c'è
  • 6' insiste la Cremonese, Mogos centra per Ciofani che svirgola in precario equilibrio
  • 4' ottimo inizio della Cremonese che ha costantemente il pallino del gioco e staziona nella metà campo del Pisa
  • 2' prima occasione per la Cremonese con un cross di Kingsley per Ciofani anticipato da un difensore
  • Fischio d'inizio
  • FORMAZIONI - Tante novità nell'undici titolare della Cremonese: in difesa spazio a Bianchetti, in mediana ci sono Valzania e Kingsley e in attacco Ceravolo con Ciofani. Col Pisa non hanno trovato spazio Ravanelli, Arini, Deli e Palombi.

IL TABELLINO
Cremonese (3-5-2): Agazzi; Claiton, Caracciolo, Bianchetti; Mogos, Valzania, Castagnetti, Kinsley (62' Deli), Migliore (75' Palombi); Ceravolo (56' Soddimo), Ciofani. In panchina: Zortea, Renzetti, Ravanelli, Soddimo, Deli, Arini, Palombi, Ravaglia, Volpe. All. Rastelli.
Pisa (3-4-3): Gori; Belli, Aya, Meroni (72' Birindelli); Verna, Gucher, Marin (55' Siega), Lisi; De Vitis (64' Varnier), Marconi, Masucci. In panchina: Birindelli, Ingrosso, Varnier, Minesso, Di Quinzo, Pinato, Izzillo, Siega, Moraes, Fabbro, Perilli. All. D'Angelo (in panchina Taddei).
Arbitro: Sozza (Assistenti Sechie Saccenti, quarto Volpi).
Reti: 31' Masucci, 51' e 57' (rig.) Marconi, 65' Mogos, 84' Verna.
Note - Ammoniti Castagnetti, Lisi, Kingsley, Rastelli, Valzania, Birindelli.

CLASSIFICA: Entella p.9; Perugia, Pisa 7; Pordenone, Pescara, Ascoli, Salernitana 6; Crotone, Empoli 5; Benevento, Chievo 4, Spezia, Cremonese, Frosinone, Cittadella, Venezia 3; Cosenza, Juve Stabia 1; Livorno, Trapani 0

RISULTATI: Pordenone-Spezia 1-0, Ascoli-Livorno 2-0, Perugia-Juve Stabia 0-0, Entella-Frosinone 1-0, Cittadella-Trapani 2-0, Venezia-Chievo 0-2, Crotone-Empoli 0-0, Cosenza-Pescara 1-2, Pisa-Cremonese 4-1, Salernitana-Benevento (16/9 alle 21).

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • 676

    18 Settembre 2019 - 12:08

    Dopo tre giorni dalla seconda e pesante sconfitta, la Societa' ancora tace!

    Report

    Rispondi

  • 676

    17 Settembre 2019 - 15:16

    @Simone (2). Mandorlini, Rastelli ed il nuovo allenatore. Per cui una scelta economica in sfregio a quella tecnica. Per quanto riguarda le partite con il Brescia e con il Perugia, potrei essere d'accordo sul giudizio riguardante la partita contro il Brescia. La partita con il Perugia, doveva tener conto di un'altra realta': le "ferie" dei giocatori. Vincere a Perugia avrebbe significato rinunciare ad una fetta di 'vacanze estive con la famiglia" e giocare ancora per almeno 15/20 giorni ancora con un calendario stressante ed un clima non proprio confortevole. A Perugia i giocatori hanno tirato i remi in barca ed hanno rinunciato a giocare ed a reagire. Questa attitudine è molto diffusa fra i professionisti ed i semi-professionisti. Potrebbe sembrare una ragione di poco conto, ma ti assicuro che nella mentalità dei giocatori ha molta considerazione. D'accordo, potrebbe sembrare un'idea da irresponsabili, ma lo scorso campionato non è stato un esempio di responsabilità e dignità.

    Report

    Rispondi

  • elise111

    16 Settembre 2019 - 13:19

    Nella valutazione del mister bisogna tenere conto non tanto delle partite vinte che contavano poco ma di quelle pareggiate o perse che invece si dovevano vincere per raggiungere un obbiettivo. A molti è sfuggito la grande occasione che la Cremonese ha perso a giugno di poter entrare nei play off pareggiando senza alcun mordente o vigore una partita in casa con un Brescia oramai promosso e di perdere poi quella decisiva ( seconda chance) in casa del Perugia.Da quei due risultati fondamentali si poteva e doveva capire se questo allenatore era un vincente o meno.La risposta sta nei risultati finali dello scorso campionato e di quelli di questo inizio.Vittoria a Verona in coppa Italia (chi ha visto la partita sa perfettamente che abbiamo vinto con solo 3 tiri in porta e per errori incredibili sotto porta degli avversari e parate super di Agazzi).Quindi senza voler giudicare troppo severamente l'operato di Rastelli mi sembra obbiettivamente che giocando così non si andrà da nessuna parte

    Report

    Rispondi

    • 676

      17 Settembre 2019 - 14:51

      @Simone. Condivido le tue idee, ma non tutte. Il discorso sul campionato 2018-19 è più complesso. E' vero che la società doveva intervenire nel momento di crisi e l'ha fatto eliminando il DS considerato una criticità. Mossa che non ha sortito i risultati sperati: la squadra era "in bambola" con o senza Rinaudo. Se la Cremo avesse sostituito Rastelli, si sarebbe trovata tre coach a libro paga.

      Report

      Rispondi

Mostra più commenti