Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

VOLLEY COPPA CEV

Pomi Casalmaggiore - Vc Sneek 3-0 (25-17; 25-19; 25-17)

La Pomì svolge il compitino, batte 3-0 Sneek, passa il turno ma non bagna l'esordio di Grothues

Daniele Duchi

Email:

dduchi@laprovinciacr.it

10 Gennaio 2018 - 14:10

Pomi Casalmaggiore - Vc Sneek

Coach Lucchi della Pomì Casalmaggiore

CREMONA - La Pomì svolge il compitino, supera le modeste olandesi di Sneek e si guadagna gli ottavi di finale di Coppa Cev dove, verosimilmente, se la vedrà con le ungheresi del Bekescsabai (oggi 11 gennaio il ritorno in Ungheria con il Maccabi Haifa dopo il 3-1 ungherese in Israele dell’andata). Partita di per sé poco indicativa se non per il mancato esordio di Grothues e per l’inamovibilità di Starcevic, sempre in campo nei tre set giocati a testimonianza del nuovo assetto apparentemente consolidato. Nota di colore per la folta rappresentanza olandese al seguito della squadra tra i 1544 del PalaRadi.

Già domenica l'avversario salirà di caratura dato che al PalaRadi (ore 17) arriverà la Foppapedretti Bergamo (pur rimaneggiata e penultima in classifica) con la speranza che la Pomì prosegua la propria striscia positiva e centri il terzo successo consecutivo.

Grothues è a referto per onor di firma ma non è utilizzabile per un'infezione ad una ferita al gomito ed è dunque rimandato il suo esordio in maglia rosa. Lucchi opera due variazioni nel sestetto che ha superato Scandicci inserendo Giulia Rondon in palleggio per Lo Bianco e Marina Zambelli al centro per Martina Guiggi.

1 set - la ricezione della Pomì soffre da subito il pallone delle competizioni europee faticando parecchio contro il servizio olandese con Sirressi presa di mira con profitto per il 5-7 che premia l'intraprendenza delle ragazze di Groenland prima che Martinez e gli errori ospiti ristabiliscano le gerarchie per l'8-7 della sospensione. Rondon mette la ciliegina sulla torta con l'ace del 10-7 mantenendo aperto il parziale che la panchina ospite prova ad arginare con il time out dell'11-7. Solo gli errori al servizio delle ragazze di Lucchi (4 nei primi 9 punti ospiti) interrompono il monologo rosa con il tabellone che aumenta il divario sino al 16-9 della seconda sospensione tecnica. La ricezione resta il tallone d'Achille di Casalmaggiore sporcando il finale di set e concedendo alle olandesi un parziale rientro per il 18-15 che vale il time out Lucchi. La Pomì non corre particolari pericoli, complici anche un paio di errori delle ospiti, mandando in archivio il primo set sul 25-17.

2 set - il 5-1 di inizio secondo set, con Guerra per Martinez, sembra già indirizzare il parziale ma la Pomì pensa bene di tenere in apprensione il proprio pubblico ancora un po' e, complice ancora la ricezione, offre il fianco alle olandesi per l'8-6 della sospensione. La correlazione muro-difesa organizzata dalle padrone di casa non è impeccabile, la ricezione balbetta ed ecco che le rosa faticano a prendere il largo definitivamente con Sneek ancora a contatto sul 13-11. Un paio di attacchi spuntati ed una cronica incertezza in correlazione muro-difesa trascinano le olandesi addirittura sul 15-14 e servono un paio di muri di Zambelli e due sbracciate di Guerra per ripristinare la distanza di sicurezza sul 19-15. Zago ritrova la misura e catechizza Sneek dai 9 metri e poco dopo Stevanovic manda la Pomì agli ottavi di finale con il 25-19 che qualifica matematicamente Casalmaggiore.

3 set - la Pomì non vuole prolungare oltre la contesa ed il turno al servizio di Starcevic crea subito separazione per l'8-3 del primo time out tecnico.Certo la tensione un po' cala, la precisione viene meno ed ecco che la Pomì torna a farcire di errori un parziale da chiudere in un quarto d'ora. Sneek non si allontana troppo ed è ancora lì sul 14-11 e nonostante Casalmaggiore non lesini gli errori la superiorità resta evidente ed anche con il pilota automatico inserito la formazione di coach Lucchi si mantiene avanti con margine per il 19-14 di Zago. Attacco ed ace di Guerra lanciano l'ultima fuga di Casalmaggiore con annesso time out Groendland (21-15) ma non ci sono ribaltoni e il 25-17 manda in archivio i sedicesimi di finale.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400