Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

VOLLEY SERIE A FEMMINILE

Pomi' ritorno al successo, Scandicci battuto 3-1

Anno nuovo, Pomì nuova. Battuta al PalaRadi la squadra toscana in quattro set (25-19; 15-25; 25-21; 25-18)

Cinzia Franciò

Email:

cfrancio@laprovinciacr.it

06 Gennaio 2018 - 14:44

Pomi'-Scandicci: ore 20,30 al PalaRadi

di Matteo Ferrari

CREMONA - Anno nuovo, Pomì nuova, sembra essere questo il senso del match che la Pomì ha dominato tra le mura amiche del PalaRadi contro una formazione della nobiltà del campionato come la Savino del Bene Scandicci mettendo in mostra una solidità ed una qualità di gioco che mai aveva evidenziato con tale continuità nell'arco di una sola partita. Le rosa hanno tenuto in mano il pallino del gioco per quasi tutto il match, eccezione il secondo set, conquistando tre punti dal peso specifico enorme in ottica classifica, ma soprattutto, si spera, convincendosi una volta per tutte di avere le qualità per vivere un girone di ritorno decisamente diverso da quello di andata. Zago, dopo due set in ombra, ha vissuto un terzo set da protagonista assoluta, Martinez e Starcevic hanno fatto il loro, Lo Bianco ha illuminato la regia, le centrali sono state perfette e Sirressi è stata la solita molla inesauribile. A vederle così chissà cosa avranno pensato le nuove Grothues (sicura) e Drews (in prova), presenti a bordo campo chiamate a colmare lacune sabato sera mascherate in modo impeccabile. Tempo per godersi la vittoria ce n'è poco perchè mercoledì si torna in campo (ore 20.30, PalaRadi) con il compito ben più agevole di vincere due set contro le modeste olandesi dello Sneek per conquistare il passaggio del turno in Coppa Cev.

Coach Cristiano Lucchi risolve i dubbi di formazione dando fiducia a Starcevic al fianco di Martinez in posto quattro e affidando a Zago il compito di sostituire Pavan mentre Parisi scompiglia le carte accomodando in panchina De La Cruz e lanciando Samadova in sestetto al suo posto.

1 set - Ottima la partenza della Pomì che spinta dalle pipe di Martinez e dal servizio di Guiggi prova a scavare subito il solco per il 7-3 confezionato dalla terza pipe vincente giocata, stavolta, da Starcevic. Le toscane tornano sotto con il pallonetto di Bosetti (7-5) ma la Pomì non si scompone sfruttando la scarsa incisività al servizio delle ospiti per macinare in cambio palla e capitalizzare con il muro di Starcevic per il 10-6 del time out Parisi. Un paio di errori delle padrone di casa agevolano il rientro di Scandicci (10-9) ma le rosa si aggrappano al muro per riemergere e tentare nuovamente la fuga sino al primo tempo di Stevanovic che esaurisce i time out ospiti sul 14-9. Il rientro dalla sospensione favorisce Arrighetti e socie che provano a rimettersi in scia ma la solidità in ricezione di Starcevic e le buone soluzioni in cambio palla di Lo Bianco aiutano a passare la mareggiata riportando la Pomì avanti sul 19-14. Parisi cambia la diagonale di palleggio con Bianchini e Di Iulio per Carlini e Haak ma senza effetti tanto che la Pomì allunga sino al 22-15 veleggiando verso quota 25 e chiudendo con l'ennesima pipe di Martinez dopo uno scambio infinito.

2 set - l'idillio rosa sembra svanire presto con il prologo del secondo set che rischia di diventarne presto l'epilogo con Scandicci, con Haak sugli scudi, che vola sull'1-8 che vale l'ingresso di Rondon e Guerra per Lo Bianco e Zago. Il cambio sortisce qualche effetto perchè la Pomì inizia a girare meglio pur non riuscendo mai a ridurre le distanze e tornando da Lucchi sul 6-13 e dando l'impressione di aver già alzato definitivamente bandiera bianca. A rianimare le padrone di casa ci pensa Martinez che tra una pipe ed un ace prova a riaprire la contesa sino al 13-18 ma senza riuscire a rimettere definitivamente in discussione il set con Scandicci che chiude senza problemi sul 15-25.

3 set - Martinez conferma la propria serata di grazia in attacco e rientra caricandosi la Pomì sulle spalle ben supportata da Guiggi per il 7-5. Le ragazze di Lucchi faticano a dare continuità al cambio palla e si mantengono a contatto anche grazie a qualche errore di troppo delle toscane in un set dagli equilibri sempre in discussione. L'ace di Haak vale il sorpasso di Scandicci sul 13-14 ma sono sempre gli errori a contraddistinguere sorpassi e contro-sorpassi con la Pomì che vanifica il proprio gioco con gli errori al servizio che tengono avanti Scandicci senza che le toscane facciano nulla di eccezionale per meritarselo. Il video-check premia le chiamate di Lucchi e Parisi ma sono ancora gli errori a segnare il finale con l'invasione di Scandicci che tiene avanti la Pomì di un break (20-18) permettendo a Zago di capitalizzare un contrattacco profondo per il 21-18 del time out ospite. Le ospiti sembrano aver staccato la spina (23-18) ma sono ancora due errori della Pomì a rimettere in discussione il set per il time out Lucchi sul 23-20. Zago sblocca e la Pomì chiude sul 25-21 portandosi sul 2-1.

4 set - Parisi mette De La Cruz per Samadova ma nel momento della verità la Pomì prova a partire di slancio per evitare di finire vittima di un altro punto a punto. Gli errori di Scandicci e l'ottimo momento di Zago lanciano le rosa sull'8-4 del time out Parisi. Di Iulio rileva una Carlini decisamente appannata ma la Pomì sembra aver inserito una marcia superiore all'avversario con ottime soluzioni in contrattacco e ottimi collegamenti in seconda linea che impediscono alle toscane di trovare agevolmente il fondo. Parisi mette le mani a T sul 12-6 ma solo Haak sembra avere i mezzi per tenere la scia della Pomì ora davvero una squadra che gira a memoria per il 17-9. Il resto è un coro ininterrotto che si alza dalle tribune del PalaRadi per accogliere un successo da tre punti che mancava dal 22 novembre e che arriva sul 25-18 con il fendente di Valentina Zago.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI FOTO E VIDEO

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400