il network

Domenica 16 Giugno 2019

Altre notizie da questa sezione

in corso:

Blog


CALCIO DILETTANTI

Testata all'arbitro, lo Spinadesco fa ricorso

Dopo il supplemento di rapporto pesante squalifica per il presidente Lazzari inibito tre anni: "Assurdo, ci difenderemo"

Testata all'arbitro, lo Spinadesco fa ricorso

Un arbitro mostra il cartellino rosso

SPINADESCO - A Spinadesco sono rimasti senza parole. Il presidente Fabio Lazzari si è trovato con una squalifica di tre anni sulle spalle per aver colpito con una testata l’arbitro Ejjaki della sezione di Cremona al termine della gara contro il Castelverde. Un fulmine e ciel sereno perché la gara in questione risale a due settimane fa e per quell’episodio era già stato inibito fino a luglio il dirigente Daniele Bolsi dello Spinadesco. Cosa è cambiato dunque? E’ cambiata la versione dell’arbitro il quale, su richiesta del giudice sportivo, ha prodotto un supplemento di rapporto che parla di testata ricevuta e prognosi di cinque giorni per contusione al naso. Per la giustizia sportiva il referto arbitrale è fonte privilegiata che in questo caso ha aggravato la posizione dello Spinadesco. Perché nel comunicato precedente del 3 marzo si leggeva di un tentativo di aggressione nel corridoio degli spogliatoi, ad opera del dirigente Bolsi, non andato a buon fine grazie all’intervento di alcuni calciatori locali. Dalla tentata aggressione di Bolsi insomma, si è passati invece all’aggressione consumata dal presidente Lazzari. Il quale rigetta ogni accusa. «Non solo faremo ricorso per difendere me, il dirigente Bolsi e l’immagine dello Spinadesco — precisa Lazzari — ma ho già dato mandato al mio avvocato perché voglio difendermi anche in sede legale e non solo di fronte alla giustizia sportiva. L’arbitro ha lasciato gli spogliatoi incolume e senza alcuna minaccia, né tanto meno mi sono mai avvicinato a lui. Da anni stiamo lavorando per rilanciare l’immagine dello Spinadesco come società pulita e sana, questo colpo fa male, perché nessuno ha aggredito l’arbitro».

11 Marzo 2016