il network

Martedì 15 Ottobre 2019

Altre notizie da questa sezione


L’asilo sede di seggio. Disegni via, bimbi a casa

Signor direttore,
negli ultimi tempi, sempre più spesso, a fare le spese della crisi sono la ricerca, l’istruzione e la cultura. Questo emerge anche dalle piccole realtà come Spinadesco. Infatti le nuove schede elettorali, ristampate in vista delle prossime elezioni, indicano come sede di seggio l’asilo che, dunque, resterà chiuso per cinque giorni e che verrà completamente smantellato dei cartelloni e delle varie attività dei nostri bambini. Nulla da eccepire, se non vi fossero altri luoghi, quali la palestra o i locali del municipio, in cui effettuare le operazioni di voto.
Le famiglie attendono pertanto delle risposte, perché il problema non si esaurirà solo nella mancata accoglienza dei bimbi, che rimarranno a casa, con gravi disagi per i genitori che lavorano: a tal proposito, si ricorda che la scuola è pure un servizio. A colpire è soprattutto la mancanza di sensibilità e di considerazione da parte degli amministratori comunali per l’educazione, la formazione e la socializzazione dell’infanzia.
Una mamma
(Spinadesco)

Cara signora, ha ragione. Individuare un asilo sede di seggio, avendo altre strutture possibili (la palestra, al limite un locale del municipio), non mi sembra una grande idea. Il Comune farebbe bene a dare spiegazioni a lei e a tutte le famiglie interessate.

21 Febbraio 2013