Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

Nuove norme Ue per gli aiuti di Stato alle Regioni, per l’Italia la copertura sale al 42%

News Ansa

Email:

redazioneweb@laprovinciacr.it

04 Giugno 2021 - 10:00

Nuove norme Ue per gli aiuti di Stato alle Regioni, per l’Italia la copertura sale al 42%

Le disposizioni tengono per la prima volta conto del Green Deal e della digitalizzazione portando flessibilita? e semplificazione. Le italiane a beneficiarne passano da 5 a 7 con l’ingresso di Molise e Sardegna.

La Commissione europea ha messo a punto le nuove linee guida in materia di aiuti di Stato a finalita? regionale che indicano le condizioni in base alle quali gli Stati membri possono concedere aiuti alle imprese e sostenere cosi? lo sviluppo economico delle aree piu? svantaggiate. Le nuove disposizioni entreranno in vigore dal primo gennaio 2022 e lo resteranno fino al 2027. E per la prima volta terranno conto del Green deal europeo e la digitalizzazione.

Diverse le novita? introdotte. Innanzitutto, applicando le nuove linee guida la quota della popolazione Ue che potra? beneficiare degli aiuti sale dal 47 al 48%. Aumenta poi l’entita? degli aiuti che potranno essere erogati alle piccole e medie imprese, alle regioni ultraperiferiche, alle zone di confine, alle aree svantaggiate nella transizione energetica e a quelle che si stanno spopolando. In generale, viene semplificata la struttura degli aiuti.

Per l’Italia le regioni interessate al nuovo meccanismo passano da cinque a sette. Sardegna e Molise, a causa dell’andamento del Pil pro-capite dei loro abitanti, si vanno infatti ad aggiungere per i prossimi anni a Campania, Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia. Saranno cosi? quattro su dieci gli italiani che potranno beneficiare degli aiuti pubblici in base alle nuove norme Ue, con la copertura che sale dal 34 al 42%.

Il nostro Paese resta comunque sotto la media europea poiche? saranno sempre gli Stati membri piu? poveri quelli che potranno erogare piu? aiuti. A poter erogare maggiormente aiuti di Stato a finalita? regionale, sempre in termini di popolazione interessata, saranno dunque la Bulgaria, l’Estonia, la Lituania, la Lituania, la Croazia e l’Irlanda del Nord, dove la copertura si attesta al 100% dei rispettivi territori e quindi alla totalita? della popolazione.

All’estremo opposto si trovano la Danimarca e il Lussemburgo, dove soltanto il 7,5% delle persone potra? essere in qualche modo assistito dagli aiuti di Stato. Sempre in fondo alla lista, i Paesi Bassi (9%), Germania (18%) e Svezia (22%).

// var divElement = document.getElementById('viz1622738240429'); var vizElement = divElement.getElementsByTagName('object')[0]; if ( divElement.offsetWidth > 800 ) { vizElement.style.width='550px';vizElement.style.height='1027px';} else if ( divElement.offsetWidth > 500 ) { vizElement.style.width='550px';vizElement.style.height='1027px';} else { vizElement.style.width='100%';vizElement.style.height='727px';} var scriptElement = document.createElement('script'); scriptElement.src = 'https://public.tableau.com/javascripts/api/viz_v1.js'; vizElement.parentNode.insertBefore(scriptElement, vizElement); //

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400