Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CASALMAGGIORE

Mancano le autorizzazioni, stop al circolo abusivo

La scoperta è stata fatta dai carabinieri e l'ordinanza firmata dal sindaco Filippo Bongiovanni; problemi anche in un negozio etnico di Vicobellignano

Francesco Pavesi

Email:

fpavesi@cremonaonline.it

26 Giugno 2014 - 09:00

Mancano le autorizzazioni, stop al circolo abusivo

C'eraunavolta chiuso a Casalmaggiore

CASALMAGGIORE - Apre un circolo privato, che poi tale non era ma aveva tutte le caratteristiche del bar, in via Marconi, nel tratto vicino al parco di via Trento, senza avere alcun tipo di autorizzazione. Lo hanno scoperto i carabinieri della stazione di Casalmaggiore e il sindaco Filippo Bongiovanni mercoledì 25 giugno ha firmato un’ordinanza di cessazione immediata dell’attività di ‘C’eraunavolta’, che è stata notificata poche ore più tardi al titolare F. D. e comunicata per conoscenza all’Arma.

Sabato 21 giugno, inoltre, durante un normale controllo, gli agenti della polizia locale hanno riscontrato che un negozio etnico, gestito da africani, aveva aperto senza aver presentato la Scia (Segnalazione certificata di inizio attività). Il negozio ha dovuto sospendere l’attività sabato e lunedì, finché la situazione, martedì, non è stata sanata con l’arrivo della Scia. Nel corso del controllo, però, era emersa tutta un’altra serie di violazioni: prezzi e orari non esposti, registratore di cassa non in funzione, etichette non in italiano. Per tutto ciò scatteranno altre sanzioni amministrative.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • cordamolle

    26 Giugno 2014 - 09:22

    Finalmente un giro di vite e un po' di legalità anche a Casalmaggiore,che mancavano da ANNI,con amministrazioni compiacenti e dormienti su questi temi.

    Report

    Rispondi