Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

RIVAROLO DEL RE

Ecco 'Becco di Rame', l'oca che commuove l'Italia

Gli alunni della primaria hanno incontrato Ottorino, primo animale al mondo con una parte di becco artificiale, realizzata in rame

Email:

pierluigi.cremona@virgilio.it

17 Aprile 2014 - 08:56

Ecco 'Becco di Rame', l'oca che commuove l'Italia

L'oca Ottorino con il becco di rame

 

RIVAROLO DEL RE – La storia di 'Becco di rame' sta commuovendo l'Italia e ha conquistato anche i bambini della scuola primaria di Rivarolo del Re. I cento alunni (tutte e cinque le classi) frequentati il plesso rivarolese – facente parte dell'Istituto comprensivo Marconi di Casalmaggiore – martedì mattina hanno partecipato all'incontro con l'oca Ottorino accompagnata dal veterinario Alberto Briganti di Firenze. La particolarità, unica al mondo, di questo animale da cortile di razza Tolosa del peso di 8 chili, è di avere la parte superiore del becco ricostruita in maniera artificiale e realizzata interamente in rame dal veterinario che le salvò la vita.

La storia – spiega l'insegnante Ilaria Toscani affiancata dalle colleghe - nasce un paio di anni fa da un incidente avvenuto nella fattoria di Alfredo e Gisella, alle porte di Firenze, in cui Ottorino, oca da compagnia, vive. Una notte, una volpe affamata aveva attaccato il pollaio e la coraggiosa oca difese e salvò i suoi amici. Purtroppo nella lotta, la volpe riuscì a rompere la parte superiore del becco e a portargliela via. Il tipo di lesione non permetteva nessun tipo di cure. L'oca, che sarebbe andata incontro a morte certa, venne portata dal veterinario che riuscì a ricreare la parte del becco mancante grazie ad una protesi costruita con un foglio di rame. Ottorino dopo giorni di convalescenza si rimise in sesto e diventò il nuovo leader della fattoria”. 

Leggi di più su La Provincia in edicola giovedì 17 aprile

 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400