Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

OPERAZIONE DELLA GDF DI MANTOVA

Mezzo chilo di droga in cantina, arrestato marocchino di Spineda

La scoperta a seguito di un controllo stradale a Castellucchio

Email:

pierluigi.cremona@virgilio.it

09 Aprile 2014 - 22:39

Mezzo chilo di droga in cantina, arrestato marocchino di Spineda

Droga sequestrata (foto da archivio)

SPINEDA - Cinquantadue ovuli di hashish per un totale di circa 6 etti, 13 grammi di cocaina, 100 grammi di sostanza da taglio, due bilancini di precisione intrisi di cocaina e 2mila e 400 euro in contanti. E' il bilancio della perquisizione della guardia di Finanza di Mantova nell'abitazione di un cittadino marocchino (arrestato assieme a un connazionale) 30enne residente a Spineda, fermato in un normale controllo stradale a Castellucchio.

L'operazione è avvenuta nella notte tra giovedì e venerdì scorso. All’atto del fermo del veicolo, l'uomo aveva manifestato segni di nervosismo che avevano indotto gli uomini delle Fiamme Gialle ad effettuare un controllo del mezzo più approfondito. Al suo interno sono stati rinvenuti, custoditi in un pacchetto di sigarette, due grammi di hashish, uno spinello già confezionato e, abilmente occultati all’interno del cruscotto, 7 involucri contenenti altrettante dosi di cocaina, tutte pronte per essere vendute. Da lì i finanzieri hanno avuto l'autorizzazione a perquisire la casa di Spineda dove, nascosto in cantina in un sacco di spazzatura e in una cassetta metallica, è stato trovato il resto della droga.

L’operazione è proseguita con il sequestro dell’auto e di tutta la sostanza stupefacente nonché con l’arresto del cittadino magrebino. Nei giorni seguenti, grazie all’analisi dei tabulati telefonici, i finanzieri sono risaliti anche al presunto fornitore del casalasco, un altro marocchino residente a Bergamo. Anche in quel caso è scattata la perquisizione presso l'abitazione dove sono stati trovati, nascosti dietro ad un battiscopa del soggiorno di casa, altri 80 grammi di cocaina racchiusi in 8 involucri, un altro bilancino di precisione e circa 500 euro in contanti. A quel punto è scattato anche il secondo arresto.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400