Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

SAN GIOVANNI IN CROCE

Festa dell’oratorio: denuncia anonima alla Siae, ma è tutto ok

Il don: 'Noi siamo stati corretti, altri sono in malafede, quando avremo il coraggio di dirci le cose in faccia?'

Francesco Pavesi

Email:

fpavesi@cremonaonline.it

18 Settembre 2020 - 07:58

Il caso: alla festa dell’oratorio irregolarità segnalate alla Siae, ma è tutto ok

SAN GIOVANNI IN CROCE (18 settembre 2020) - Una segnalazione anonima, per presunte irregolarità – poi rivelatesi inesistenti — relative ai permessi da chiedere alla Siae verso l’oratorio parrocchiale di San Giovanni in Croce. A rendere pubblico quanto avvenuto, tramite il social network Facebook, il parroco e moderatore dell’Unità pastorale don Diego Pallavicini. «Ringrazio di cuore chi si è preso la briga di chiamare gli uffici Siae di Cremona per denunciare la parrocchia per aver organizzato la festa dell’oratorio. Ci ha permesso, ancora una volta, di dimostrare che, quando facciamo le cose, le facciamo correttamente, nel rispetto delle regole, chiedendo tutti i permessi che sono necessari. La risposta data dal funzionario contattato credo riassuma l’unica cosa che vale la pena dire: ‘non l’ha ordinato il dottore di venire in oratorio o di partecipare alla festa, se non si condivide quanto viene proposto o si hanno ancora timori, si può tranquillamente stare a casa’. Quando avremo il coraggio di dirci le cose in faccia?».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400