Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

MARTIGNANA DI PO

Andrea Devicenzi, nuovo Cammino lungo la via Postumia

Quarantadue tappe in 56 giorni: si articolerà così la nuova impresa sportiva del campione paralimpico

Cinzia Franciò

Email:

cfrancio@laprovinciacr.it

08 Giugno 2020 - 08:35

Andrea Devicenzi, nuovo Cammino lungo la via Postumia

Andrea Devicenzi in una foto d'archivio

MARTIGNANA DI PO (8 giugno 2020) - Quarantadue tappe e 56 giorni di cammino. Si articolerà così la nuova impresa sportiva del campione paralimpico Andrea Devicenzi di Martignana di Po, 47 anni, che domenica 23 agosto partirà da Aquileia e camminerà con la sua gamba - l’altra la perse a 17 anni in seguito a un incidente stradale - e le sue due inseparabili stampelle Katana, da lui stesso ideate, sulla Via Postumia, per raggiungere Genova. Per il terzo anno consecutivo l’atleta rimarrà nel nostro Paese per percorrere dal Mar Adriatico al Mar Ligure i 900 chilometri di questo storico tracciato. 

“Se negli scorsi anni c’era un valido motivo per rimanere in Italia, a seguito di tutto ciò che abbiamo vissuto negli ultimi mesi, lo scopo ha preso ancora più valore”, osserva Andrea. Il Cammino “non sarà solo impresa sportiva ma soprattutto valorizzazione del nostro territorio, martoriato dalla pandemia, ma da cui ora e tutti dobbiamo rialzarci. 

Saranno attraversati 9 siti Unesco, 5 regioni e territori dal valore artistico ed eno-gastronomico ineguagliabili in ogni parte del Mondo”. 

Andrea raccoglierà più storie possibili di quelle persone che vorranno lasciare la propria testimonianza al suo passaggio, convinto che meglio di chiunque altro chi vive nella propria zona sappia raccontare le proprie zone con amore, cuore e passione. In attesa di importanti patrocini e collaborazioni e sponsor al suo sostegno, con il suo team sta già lavorando da tempo a questo progetto grazie alla collaborazione di Andrea Vitiello, esperto e responsabile di questo importante cammino.  Ad immortalare ogni singolo passo dell’atleta ci sarà Luca Rovelli, video maker professionista che attraverso video e foto immortalerà paesaggi, monumenti, persone che incontrerà Andrea. “E’ una gioia contribuire con la mia squadra alla ripartenza del mio Paese - osserva Andrea -. Amo anche io come tante altre persone il mondo intero, ma ritengo in questo momento estremamente importante sostenere i nostri concittadini, le nostre imprese e le nostre attività commerciali. Impariamo a conoscere anche il nostro paese, invidiato da tutto il mondo, con la sua gente ed i luoghi che molte volte ci sfuggono a pochi chilometri di distanza”. 

Devicenzi pratica sport dall’età di 5 anni: judo, calcio, canoa, finché nel 2007 entra nella sua vita una due ruote a pedale. Di lì a poco partecipa a gare internazionali per acquisire punti necessari per accedere alle Paralimpiadi di Londra 2012. Nel 2010, primo amputato di gamba della storia a riuscirci, conquistò i 5.602 metri del “Kardlung La” in India, sulla strada carrozzabile più alta del Mondo. Nel 2012 indossa la maglia della Nazionale di Paratriathlonnella quale raggiungerà le vette più alte del podio rappresentando la propria nazione per oltre anni. Nel 2016 si riavvicina alle avventure estreme e vola in Perù. In sella alla bici percorrerà 1.200 chilometri in 11 giorni dalla Capitale Lima a Cusco eda piedi, sempre con le sue stampelle, in solitaria, l’Inka Trail per raggiungere il Machu Picchu. Nel 2018 percorre i 500 chilometri della Via di Francesco dal Santuario del La Verna fino a Roma mentre nel 2019, la Via Francigena, 1.000 chilometri dalla Valle d’Aosta fino a Roma. “Il cammino - dice Andrea - mi ha arricchito soprattutto grazie alla condivisione e alla conoscenza di altre storie con l’esito che ogni esistenza diventa un modello di resilienza per superare le difficoltà che la vita stessa ci pone, ed ora, in questo difficile 2020, sono pronto per un’altra sfida, targata Via Postumia”. 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400