il network

Mercoledì 08 Aprile 2020

Altre notizie da questa sezione

Blog


EMERGENZA SANITARIA

Coronavirus, contagio fatale per la 46enne Cirelli

Lavorava per il Comune di Spineda

Coronavirus, contagio fatale per la 46enne Cirelli

SPINEDA (25 marzo 2020) - «La mamma è stata ricoverata all’ospedale Oglio Po mercoledì scorso. Ieri notte alle 4 è stata intubata e alle 7 è morta». Marika è la figlia 21enne di Barbara Cirelli, scomparsa a soli 46 anni per Coronavirus. «E' stato tutto così rapido, adesso non so ancora nulla sulla sua sepoltura», aggiunge Marika. «Mia mamma è nata a Bozzolo, ha vissuto a San Martino dall’Argine e, ancora ragazzina, si è trasferita a Spineda». Barbara aveva lavorato in precedenza per la cooperativa Gardenia, facendo pulizie, e adesso collaborava con il Comune di Spineda. «Era seguita dai servizi sociali e aveva il reddito di cittadinanza», ci dice il sindaco Fabrizio Bonfatti Sabbioni. «Era una persona buona e benvoluta da tutti», aggiunge Rossana Lorenzi, l’assistente sociale. «Le piaceva molto fare le pulizie, ultimamente aveva pulito alla perfezione un appartamento che il Comune ha messo in vendita. Le facevamo fare dei lavoretti, per tenerla impegnata. Le stavamo cercando una occupazione fissa».

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

25 Marzo 2020