Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

TESORI CONTESI

«La Madonnina e la pace restino in terra bozzolese»

Albertini Mussini, docente alla New York University, contro il trasferimento a Cremona

Cinzia Franciò

Email:

cfrancio@laprovinciacr.it

27 Dicembre 2019 - 07:55

«La Madonnina e la pace restino in terra bozzolese»

La Madonnina del Francia contesa fra parrocchia e curia diocesana

BOZZOLO (27 dicembre 2019) - Una Madonnina con il Bambino in grembo e una pace, entrambe di epoca cinquecentesca, entrambe di proprietà della parrocchia. E una comunità, quella di Bozzolo, che chiede che quei tesori d’arte restino in paese e non vengano trasferiti a Cremona nel museo diocesano in allestimento. Nuovo fronte di tensione fra la curia cremonese e un territorio che non vuole assolutamente perdere vestigia che identificano la propria storia, religiosa ma anche identitaria. E l’appello, questa volta, viene da Oltreoceano, segnatamente dagli Usa. È il professore Stefano Albertini Mussini — docente di storia del cinema alla New York University ma bozzolese doc — a esporsi in prima persona per scongiurare l’ipotesi che una parte del patrimonio parrocchiale prenda la via dell’«esilio».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400