Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

PIADENA DRIZZONA

S. Giuseppe è il nuovo patrono

La scelta si è resa necessaria dopo la fusione dei due Comuni avviata lo scorso 1° gennaio. Decisione presa per non far torto a San Pammachio (Piadena) e Sant'Omobono (Drizzona)

Daniele Duchi

Email:

dduchi@laprovinciacr.it

17 Dicembre 2019 - 07:24

S. Giuseppe è il nuovo patrono

PIADENA DRIZZONA (17 dicembre 2019) - Con la fusione dei Comuni di Piadena e di Drizzona avviata lo scorso 1° gennaio, si è posto il problema di chi dovesse essere il patrono del nuovo ente locale. Per non far torto a nessuno - San Pammachio per Piadena e Santa Eufemia per Drizzona - il Comune, in sintonia con l’Unità pastorale di Piadena, Vho e Drizzona, ha scelto come protettore del paese San Giuseppe, che si festeggia il 19 marzo. In quella data, dunque, è prevista la chiusura dell’ufficio postale, delle scuole e degli uffici pubblici. Perché proprio San Giuseppe? «Perché è una figura molto significativa - spiega il sindaco Matteo Priori -. È il patrono dei papà ma anche il simbolo della dignità del lavoro. Il suo nome era stato indicato dal precedente parroco don Giuseppe Manzoni e fatto proprio dall'ex commissario prefettizio».
San Giuseppe è la figura di riferimento per falegnami, ebanisti e carpentieri. L’8 dicembre 1870, papa Pio IX lo ha proclamato Patrono della Chiesa universale. La festa solenne di San Giuseppe è il 19 marzo ma è molto festeggiato in campo liturgico e sociale anche il 1° maggio, festa del lavoro, quale patrono degli artigiani e degli operai, come peraltro fu proclamato da Papa Pio XII. Giovanni XXIII gli affidò il Concilio Vaticano II mentre è uno dei Santi preferiti da papa Francesco, che ha voluto inserire il suo nome nel Canone della messa.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400