Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

MOTTA BALUFFI

La strada divorata dalla piena

Con il Po che si ritira iniziano a essere visibili i danni lasciati dal maltempo

Francesco Pavesi

Email:

fpavesi@cremonaonline.it

29 Novembre 2019 - 20:35

La strada divorata dalla piena

MOTTA BALUFFI (29 novembre 2019) - «Il livello del Po sta lentamente calando ed il peggio dovrebbe essere alle spalle. Tuttavia, piano piano emergono i danni che questa piena ha causato ed è per questo che il tratto di strada che conduce all'Acquario è transennato. Pertanto vi invitiamo, per motivi di sicurezza, a non oltrepassare le transenne».
Dal Comune di Motta Baluffi, guidato dal sindaco Matteo Carrara, giungono parole e immagini eloquenti. La piena del Grande Fiume qualche ferita l’ha lasciata, eccome. Certo, non è stata una piena come quella del 1951, del 1994 e del 2000, ma ha causato comunque una mobilitazione e un impegno notevoli. Intanto, stamattina a Casalmaggiore si è tenuta l’ultima riunione del COC, il Comitato Operativo Comunale, come riferisce il sindaco Filippo Bongiovanni. L’argine maestro ha riaperto al traffico a partire dalle 10,30 e i residenti delle golene chiuse dalla tarda mattinata sono potuti tornare nelle loro abitazioni.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • romeo.morini

    30 Novembre 2019 - 05:00

    È dalle nutrie

    Report

    Rispondi