Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CASALMAGGIORE

Diotti, corsa agli autografi di padre Vittorio

Per il missionario incontri con oltre 440 alunni delle medie. La sua testimonianza di vita e di fede ha acceso l’entusiasmo

Daniele Duchi

Email:

dduchi@laprovinciacr.it

18 Ottobre 2019 - 08:28

Diotti, corsa agli autografi di padre Vittorio

Padre Vittorio Bongiovanni all'istituto Diotti

CASALMAGGIORE (18 ottobre 2019) - Si è chiuso con le strette di mano, gli abbracci, qualche lacrima e l’autografo sul diario o sul quaderno l’incontro di ieri mattina di padre Vittorio Bongiovanni, in Sierra Leone dal 1975, alla scuola secondaria di primo grado di Casalmaggiore. Il missionario saveriano originario di Bozzolo, nell’arco di tre giorni ha incontrato tutte e 19 le classi della scuola, parlando a circa 400 ragazzi. A portare i saluti della scuola la dirigente Cinzia Dall’Asta, affiancata dalla docente promotrice dell’iniziativa Maria Vittoria Dall’Asta. Padre Bongiovanni incontra gli studenti della Diotti ogni tre anni, ossia ogni volta che torna in Italia e ogni volta i suoi racconti conquistano gli studenti. Non una voce o un brusio si è levato a disturbare il suo coinvolgente racconto. Più passano gli anni e più la sua testimonianza si fa ricca ed emozionante. «In questa scuola siete circa 400, nella zona dove lavoro – ha detto – devo occuparmi di 42 scuole elementari e otto scuole medie. Nel mio Grest estivo ci sono 1.200 bambini. Educarli e farli crescere è la mia sfida. E’ importante che vengano a scuola e si istruiscano, voi che non avete problemi a frequentarla sfruttate a pieno questa possibilità, non prendete sottogamba l’istruzione». La Sierra Leone è un paese tremendamente povero con l’aspettativa di vita che arriva a 57 anni. Il racconto ha toccato momenti drammatici come l’aver strappato dalla guerra e da morte certa alcuni bambini soldato e averne viste altri denutriti e ammalati con poche possibilità di aiutarli. Non è mancato il racconto degli ultimi anni con la piaga del virus Ebola. 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400