Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

SAN GIOVANNI IN CROCE

«Asolana strada killer, rischi ignorati»

Il Comitato per la sicurezza fa il punto della situazione sulla provinciale. Passeri: auto e camion a folle velocità, attraversamenti pedonali pericolosi, asfalti lasciati nell’incuria

Daniele Duchi

Email:

dduchi@laprovinciacr.it

13 Ottobre 2019 - 07:42

Sicurezza stradale, Passeri: Asolana, troppe problematiche irrisolte

L’intenso traffico lungo l’Asolana nel centro abitato di San Giovanni in Croce

SAN GIOVANNI IN CROCE (13 ottobre 2019) - «Non rientrerebbe nelle mie intenzioni alzare i toni della polemica, ma evidentemente, questo nostro modo, ad oggi garbato, di segnalare la situazione, non è servito a risolvere i problemi».

Davide Passeri, presidente del Comitato per la sicurezza stradale, qual è la situazione?
«L’azione congiunta dei Comuni del nostro territorio ha ricevuto consenso dalla Regione con l’arrivo dei finanziamenti regionali destinati alla messa in sicurezza degli attraversamenti pedonali. Di questo siamo contenti, ma non ci basta! Troppe sono le problematiche che ad oggi restano irrisolte».

Quali?
«Prima tra tutte l’alta velocità dei mezzi di ogni tipologia che giornalmente transitano sulle arterie principali del nostro paese. È assolutamente positivo progettare e installare attraversamenti pedonali illuminati, ma al contempo è fondamentale cercare di rallentare auto e camion che sfrecciano nel centro abitato di San Giovanni a velocità folli. Quali altre segnalazioni/azioni il nostro comitato che rappresenta 2525 cittadini deve effettuare prima di poter avere risposte concrete?».

Che cosa chiedete?
«Le soluzioni ci sono e le risorse per poter intervenire vanno messe a disposizione perché ‘volere è potere’. I rettilinei, in particolare in ingresso e in uscita del paese portano i conducenti a non rispettare i limiti e ad effettuare manovre pericolose. Basti vedere gli ultimi avvenimenti che ormai, regolarmente, a qualunque incrocio, mettono a rischio l’incolumità di tutti i cittadini. Altra problematica che andrebbe risolta, in concomitanza con la realizzazione degli attraversamenti pedonali, è la loro continuità coi marciapiedi, che, in alcuni casi risultano inesistenti e/o inadeguati creando gravi disagi soprattutto per chi è portatore di handicap».

L'INTERVISTA INTEGRALE SU LA PROVINCIA DI DOMENICA 13 OTTOBRE 2019

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Aletti.renzo

    13 Ottobre 2019 - 15:28

    Come scritto altre volte, gli "INDIGENI" ci mettono del loro per creare problemi, tipo parcheggi non negli stalli (zona edicola, caffè, incroci...) attraversamento in bicicletta sulle strisce, zona farmacia....quindi giusto reclamare, ma anche istruire gli abitanti. Scrive uno che passa spesso in macchina.....

    Report

    Rispondi