Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

RIVAROLO DEL RE

«Ciao, dolce Punit». Commosso saluto al bimbo di 17 mesi

Celebrate le esequie del piccolo scomparso per un incidente. Il sindaco Zanichelli: «Per sette mesi abbiamo tutti sperato in un miracolo»

Daniele Duchi

Email:

dduchi@laprovinciacr.it

21 Agosto 2019 - 15:28

«Ciao, dolce Punit». Commosso saluto al bimbo

Il piccolo Punit e un momento del funerale

RIVAROLO DEL RE (21 agosto 2019) - «Piccolo dolce Punit, hai lottato con tutte le tue forze per rimanere aggrappato alla vita e tutti noi assieme alla tua famiglia abbiamo in questi sette mesi sperato nel miracolo, che non è avvenuto». Così ha esordito il sindaco Luca Zanichelli durante il suo intervento al cimitero, pochi minuti prima della sepoltura del bimbo di 17 mesi scomparso per le conseguenze di un incidente stradale avvenuto il 24 gennaio scorso.

La funzione, mista, tra preghiere cattoliche ed induiste, è iniziata alle 9 nella camera ardente allestita nel salone dell’oratorio. Inconsolabile la mamma di Punit, Rajwinder, scossa in un pianto continuo, straziante. Il parroco don Giuseppe Allevi ha invitato poi tutti a cantare la canzone-preghiera Cre-Grest 2019 ‘Io voglio restare con te, tra le tue braccia e il cuore’.
Al termine la piccola bara bianca è stata portata sull’auto delle onoranze funebri Roffia. Anche la mamma del piccolo è salita. Non ce l’avrebbe fatta, nel suo stato di prostrazione, a fare il cammino a piedi sino al cimitero. 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400