Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CASALMAGGIORE. IL CASO

Piante sul Listone: "Esperienza già chiusa"

Commenti positivi per la presenza del verde ma mancano progetti futuri. Bellini: non abbiamo avvertito una partecipazione sufficiente per continuare

foto: Osti

Email:

dduchi@laprovinciacr.it

30 Luglio 2019 - 07:59

Piante sul Listone: "Esperienza già chiusa"

Ieri mattina sono state spostate le piante posizionate lungo il perimetro del listone

CASALMAGGIORE (29 luglio 2019) - Da ieri piazza Garibaldi non è più ‘verde’. Si è conclusa, infatti, la sperimentazione voluta da un gruppo di commercianti per abbellire il centro cittadino con 36 piante, realizzata concretamente il 2 luglio scorso da Daniela Bellini, Giuseppe ‘Giupi’ Boles e Luigi Berlingeri.
Il bilancio è in chiaroscuro, secondo quel che dice la Bellini: «La sperimentazione doveva durare circa un mese e così è stato. Ogni pianta della piazza è stata acquistata ed ora ha un proprietario». L’amministrazione comunale aveva pensato di tenere le due piante centrali fiorite, di melograno, collocate sul municipio per ricordare Francesca Cerati e Rosangela Schiroli, la prima danzatrice, l’altra maestra — entrambe anche commercianti — scomparse troppo presto, «ma la mamma di Francesca e la figlia di Rosy hanno deciso di portarle a casa. L’esperienza è stata bella, i commenti sono stati complessivamente positivi, anche se non c’è stato un riscontro che ci faccia pensare alla volontà di continuare sulla stessa strada».
Da parte comunale è stato dato il via libera alla sperimentazione, e gli organizzatori ringraziano. Forse, da parte loro, ci si attendeva una parola di prospettiva in più sulla possibilità di rendere fissa la presenza del verde in piazza. E nemmeno a livello popolare c’è stato un sostegno massiccio con la spinta ad andare avanti. La sensazione è che l’iniziativa sia rimasta un po’ fine a se stessa, senza un futuro.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400