Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

PIADENA DRIZZONA

L'affondo: "Degrado fra verde pubblico e arredo urbano"

La minoranza denuncia lo stato di abbandono. Il sindaco: hanno ragione, serve un veloce intervento risolutore

Daniele Duchi

Email:

dduchi@laprovinciacr.it

29 Luglio 2019 - 16:20

L'affondo: "Degrado fra verde pubblico e arredo urbano"

Vasi con piante secche intorno alla fontana della piazza di Castelfranco

PIADENA DRIZZONA (30 luglio 2019) - Verde pubblico, erbacce, supporti dei pannelli elettorali: la minoranza mostra via social le immagini con i punti critici del paese e pungola l’amministrazione comunale invitandola a provvedere. «Pensiamo che questa maggioranza, che ha tra le sue priorità la lotta al degrado, debba intervenire in modo celere e concreto perché ricordiamo che la campagna elettorale è finita e i cittadini aspettano risposte e azioni mirate alla buona gestione della Comunità, il tempo del ‘colpa degli altri’ è finito e ora servono interventi precisi e siamo certi che questa amministrazione così attenta alla cura, all’ordine e alla lotta al degrado appunto sarà sicuramente tempestiva nell’intervenire per risolvere questo problema».
La lista ‘Piadena Drizzona Una comunità che cresce’ pubblica sulla sua pagina Facebook foto che documentano la condizione del verde pubblico in varie zone del paese e delle frazioni, in particolare: cimitero di Vho, Drizzona, piazza di Castelfranco, piazzale delle scuole di Piadena, Parco Devid Piazza a Drizzona. «La situazione poi — continua il gruppo di minoranza — è simile in altre zone come il parchetto di via Garibaldi a Vho, via Falchetto e il Giardino ‘8 Marzo’' dell’acquedotto a Piadena e a questo si aggiungono i molti sacchi, sacchetti, borse, borsine che si trovano all’interno dei cestini facendoli strabordare e qui servirebbe però anche la collaborazione dei singoli cittadini».
E il sindaco Matteo Priori cosa dice? «Hanno proprio ragione e devo dire che hanno imparato bene a fare le fotografie. Però la gente deve anche sapere che purtroppo abbiamo trovato un Comune disastrato, anzitutto sotto il profilo organizzativo, perché ci sono persone che lavorano per dieci e altre per mezza persona, e adesso stiamo cercando di porre rimedio a questa situazione».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Aletti.renzo

    29 Luglio 2019 - 21:54

    Cestini debordanti? Sporcizia nei parchi pubblici? Ma se sono anni che mando foto ed articoli sul giornale relativi a queste problematiche... non sono problemi solo di questo mesi, ma di anni....

    Report

    Rispondi