il network

Lunedì 19 Agosto 2019

Altre notizie da questa sezione

Blog


CASALMAGGIORE

Roncadello, rondò e ritardi: maxi risarcimento dal Tar

Medesine 3, riconosciuto a Oltre Gamma Real Estate srl un danno di circa 240mila euro

Roncadello, rondò e ritardi: maxi risarcimento dal Tar

CASALMAGGIORE (23 maggio 2019) - La prima sezione del Tar di Brescia, presieduta da Roberto Politi, ha sentenziato di accogliere il ricorso proposto da Oltre Gamma Real Estate srl e di condannare Divisione Investimenti srl a risarcire il danno subito dalla società ricorrente — quantificato complessivamente in 239.580 euro — per la quasi ventennale vicenda relativa alle opere di urbanizzazione della lottizzazione Medesine 3 di Roncadello, che vedeva opposte le due società private, ma nella quale erano stati tirati in mezzo anche Comune e Provincia. L’altra notizia riguarda questi ultimi due enti: i giudici amministrativi hanno infatti accertato la correttezza dell’operato del Comune di Casalmaggiore, difeso dall’avvocato Paolo Antonini, e della Provincia di Cremona, rappresentata dal legale Franco Antonioli, respingendo il ricorso incidentale con cui era stata formulata la cosiddetta domanda di garanzia. Tutto partì dalla mancata realizzazione nei tempi concordati dalla convenzione stipulata nel 2000 delle opere di urbanizzazione da parte dei lottizzanti (Divisione Investimenti)— tra cui un innesto sulla provinciale 'Castelnovese', che in un primo tempo doveva essere a ‘T’ e che nel 2011 si convenne di sostituire con una rotatoria poi completata e aperta solo sul finire del 2015 — relative a due appezzamenti di terreno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

22 Maggio 2019