Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

LA STORIA

Turlea da Casalmaggiore alla missione in Somalia

Un anno dopo il ritiro con la Pomì, la pallavolista romena ha girato il mondo: «Amo viaggiare, ma ho trovato negli occhi dei bambini poveri un amore incredibile»

Daniele Duchi

Email:

dduchi@laprovinciacr.it

16 Aprile 2019 - 11:05

Turlea da Casalmaggiore alla missione in Somalia

Carmen Turlea con la maglia della Pomì Casalmaggiore

CASALMAGGIORE (16 aprile 2019) - Cosa uniscono la Romania, Casalmaggiore, l’Himalaya, il Marocco, la Patagonia e la Somalia? Difficile trovare una risposta, ma basta guardare Carmen Turlea (classe 1975) attraverso i suoi bellissimi occhi verdi per trovare ogni risposta. Voglia di avventura, zaino in spalla e via, ma anche qualcosa di più. Lei, nata a Cisnadie in Romania, lo scorso anno ha disputato l’ultimo campionato della sua carriera da professionista pallavolista nella Pomì Casalmaggiore, dopodiché ha dato sfogo alla sua passione, fino a trovare una sorta di illuminazione per fare del bene. L’ultima tappa del suo viaggio è quella in Somalia dove ha seguito da vicino tanti bambini assetati di sport e di amore.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400