Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

INSIEME PER SEMPRE

Cani e gatti sepolti con i padroni: adesso si può

La novità è prevista dalla riforma regionale dei servizi funerari approvata martedì 19 febbraio

Daniele Duchi

Email:

dduchi@laprovinciacr.it

20 Febbraio 2019 - 08:41

Cani e gatti sepolti con i padroni: adesso si può

Sino a martedì 19 febbraio c’era chi li cremava e ne custodiva le ceneri in casa. Ora cani e gatti potranno anche essere sepolti nella tomba con i loro padroni. Da mercoledì 20 febbraio si può in Lombardia, la prima regione in Italia ad adottare la norma, e dunque anche a Cremona e nel Cremonese. C’è, forse, un divieto: no alle foto degli animami d’affezione sulle lapidi. La novità è prevista dalla riforma regionale dei servizi funerari, approvata ieri dal consiglio regionale con 41 sì e 29 no. In base al testo, gli animali d’affezione «per volontà del defunto o su richiesta degli eredi, possono essere tumulati in teca separata, previa cremazione, nello stesso loculo del defunto o nella tomba di famiglia». Nella pratica, chi vorrà tumulare il proprio animale domestico dovrà farne richiesta agli uffici dei servizi cimiteriali dei Comuni, ai quali è demandata la procedura.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400