Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

Casalmaggiore

La Boschi in auditorium:
attacco a Di Battista

"Che bisogno ha di chiudere la campagna elettorale al mio paese"?

Email:

mbazzani@cremonaonline.it

28 Febbraio 2018 - 23:50

La Boschi in auditorium: attacco a Di Battista

Maria Elena Boschi all'ingresso in auditorium

CASALMAGGIORE - "Noi siamo stati corretti in una campagna elettorale urlata, basata su attacchi personali e denigratori. Che bisogno ha Di Battista (Alessandro, noto leader del Movimento 5 Stelle, ndr) di chiudere il suo tour al mio paese (Laterina, in provincia di Arezzo), se non quello di provocare e attaccare?". L'appuntamento con il comizio grillino è fissato per oggi 1 marzo e il riferimento diretto è stato il passaggio più forte dell'intervento del sottosegretario alla presidenza del Consiglio Maria Elena Boschi tenuto nella serata di mercoledì 28 febbraio in un gremito auditorium Santa Croce di Casalmaggiore, nel corso dell'incontro elettorale congiunto tra la lista 'Gori Presidente' che candida il giovane 'di casa' Alessandro Rosa al consiglio regionale lombardo e il Partito Democratico che vede  la Boschi come capolista nel collegio plurinominale della Camera 'Cremona-Mantova' e il suo 'collega' sottosegretario di Stato, il cremonese Luciano Pizzetti, al secondo posto del listino. "Spero di essere  eletta nell'uninominale a Bolzano - ha aggiunto subito dopo la Boschi, che nel caso lascerebbe il posto considerato 'sicuro' allo stesso Pizzetti - ma mi impegno a sostenere comunque le richieste di questo territorio". L'ex ministro delle Riforme ha definito "non fattibile il reddito di cittadinanza dei 5 Stelle perché non ci sono le risorse a meno di tagliare servizi come la sanità, mentre non crediamo a Berlusconi e alla favola della flat-tax. Noi crediamo in una società più giusta, dove chi ha di più deve contribuire di più". Forte il richiamo, all'inizio e in chiusura, all'impegno di attivisti e sostenitori, in questi ultimi giorni prima del voto del 4 marzo, a convincere gli indecisi: "Abbiamo bisogno di un grande risultato, siamo determinati ad andare avanti con un lavoro che in cinque ha reso questo Paese migliore. Non abbiamo risolto tutti i problemi, ma si sta un po' meglio, pensando alla situazione che abbiamo ereditato. Serve grande forza - ha proseguito raccogliendo lo stimolo giunto dal segretario locale del Pd Mario Daina 'a dire con chiarezza qual è la ragione sociale del partito' - per tutelare i più deboli. Poi, nel caso, non c'è niente di male a fare opposizione, l'importante è non tradire il mandato dei cittadini". Venti minuti di discorso, dalle 22.30 alle 22.50. Il tempo di qualche selfie con sostenitori e ammiratori e del saluto ai candidati, poi la Boschi, mentre la neve cominciava lentamente a imbiancare il Casalmaggiore ha concluso la serata con una cena al ristorante 'Piasa Vecia' di piazza Turati insieme a Pizzetti, Rosa, Daina, attivisti del Pd e del 'Listone'.

Leggilo su 'La Provincia' di venerdì 2 marzo

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Aletti.renzo

    01 Marzo 2018 - 13:27

    Ma uno non ha la libertà di fare propaganda elettorale dove vuole? È lei perché non si è candidata dalle sue parti? Come vede grazie al 18/4/48 in Italia c'è libertà....

    Report

    Rispondi